caldo acquazzoni grandinate trombe daria alluvioni cantiano senigallia

Gli eventi climatici estremi sono in aumento in Italia come nel resto del mondo. Le drammatiche immagini delle Marche hanno fatto il giro del mondo. Almeno 10 vittime e 4 dispersi tra cui un bambino che era con la madre in macchina, sono il risultato delle pesanti inondazioni causate dalle piogge torrenziali nelle province italiane di Ancona e Pesaro-Urbino.

La città di Cantiano assieme a quella di Senigallia, con una popolazione di 2 mila abitanti, è una delle zone più colpite dalle piogge, dove in poche ore sono caduti più di 400 mm di pioggia.

Secondo la Società italiana di medicina ambientale (Sima), la quale si è espressa sull’alluvione che ha colpito le Marche, continuano ad aumentare gli eventi climatici estremi in Italia. Sono oltre 130, finora, nel 2022, un numero che equivale al più alto della media annua dell’ultimo decennio. Caldo, acquazzoni, grandinate, trombe d’aria, alluvioni preoccupano sempre di più, in quanto dal 2010 a luglio 2022 ci sono stati 1318 eventi estremi. Il Sima: “L’obiettivo di medio termine dovrebbe essere quello di piantare 350 mld di alberi nel mondo per ridurre del 10% la CO2″.