VIDEO YOUTUBE Brutto presagio dei pesci remo morti: atteso Grande Terremoto Tsunami in Giappone.

In Giappone temono l’arrivo prossimo di un grande terremoto o di un devastante tsunami dopo che 7 pesci remo giganti che vivono nelle acque profonde dei mari, sono apparsi arenati sulle spiagge in quello che molti considerano un avvertimento della fine del mondo.

L’altro giorno un pesce remo lungo 4 metri è stato trovato impigliato in una rete da pesca nel porto di Imizu, l’ultimo di una valanga di inspiegabili pesci morti. Nella mitologia giapponese si ritiene che queste creature marine, che possono crescere fino a 11 metri, siano un indicatore di fatalità.

Atteso Grande Terremoto o Tsunami in Giappone.

Apparentemente, il pesce affiora in superficie o si spiaggia vuoto quando si avvicina un grande terremoto. Le teorie scientifiche sostengono la tradizione, dal momento che i pesci che abitano il fondo sono sensibili ai movimenti delle linee di faglia sismica e prima di un terremoto agiscono in modo insolito.

Gli utenti dei social network in Giappone hanno affermato che la morte del pesce prevede che un disastro sia vicino.

Un utente di Twitter ha scritto: “Questo è senza dubbio l’evidenza precursore di un terremoto. E se è nel canale Nankai, un’area sensibile ai movimenti della placca tettonica, quindi potrebbe essere un grande terremoto“.

Pesci remo morti prima del grande terremoto in Giappone del 2011.

Almeno una dozzina di pesci remo arenati morti in Giappone nel 2010, alcuni mesi prima del terremoto dell’11 marzo 2011 al largo della costa della regione di Tōhoku. Il terremoto ha avuto una magnitudo di 9 ed è stato uno dei più grandi terremoti in Giappone registrati in un secolo. Il sisma è stato seguito da tsunami devastante e 19 mila persone sono morte dopo che il paese è stato devastato da questo disastro.

Il pesce remo (Regalecidae), caratterizzato da lunghi corpi d’argento e pinne rosse, è conosciuto in Giappone come Ryugu no tsukai (Oarfish), o “Messaggero dal palazzo del dio drago del mare“. Il pesce vive a una profondità di 0,62 miglia e apparentemente viene in superficie quando sta arrivando un terremoto o uno tsunami.