Bambina di 2 anni rimane quasi cieca giocando con il cellulare.

In Cina, una bambina di due anni ha quasi perso la vista dopo aver giocato ogni giorno per un anno con un telefono cellulare che le è stato dato per tacere.

I genitori cominciarono a preoccuparsi dopo aver visto che la bambina si accigliava e spesso lanciava sguardi insoliti. Così la portarono dall’oculista che diagnosticò alla bambina una grave miopia. Da allora, secondo quanto riportato su DailyMail, la piccola ha iniziato ad usare occhiali per -9 diottrie, più che tripli che in un caso di lieve miopia.

Caso irreversibile.

La perdita della vista della bambina sarebbe irreversibile e potrebbe addirittura aumentare nel corso degli anni, secondo il dottor Liu Li, che ha partecipato all’analisi presso il Centro di Servizio Assistenza per Bambini e Materna Yangzhou (Cina). Nel corso di una così giovane età non avrebbe dovuto essere esposta al display di dispositivi elettronici, sottolinea il medico.

Raccomandazioni dell’OMS.

Una nuova serie di linee guida pubblicate in aprile dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) afferma che i bambini sotto un anno di età non dovrebbero essere esposti per nessun motivo a display elettronici, e bambini tra i due e quattro anni, non dovrebbe spendere di più un’ora al giorno prima dei dispositivi.

Cinesi studi ufficiali e vari rapporti mettono in guardia dall’aumento dei tassi di miopia tra i bambini sempre più piccoli. Secondo i dati presentati 2015 a metà, circa 500 milioni di cinesi sono sofferenti da disabilità visive, considerando che, secondo recenti studi, quasi il 70% dei bambini in Cina hanno un telefono cellulare.