Aziende e chiusure estive: come organizzare una festa di fine anno

Con l’avvicinarsi della stagione estiva, molte aziende chiudono per un periodo di tempo. Se da un lato alcuni dipendenti possono manifestare disappunto, dall’altro c’è sempre chi è entusiasta di avere una pausa dalla routine quotidiana e di godersi le ferie. Sono numerosi coloro che, partenze o non partenze, hanno piacere di salutare i propri colleghi prima delle vacanze, e sono altrettanto numerose le imprese che scelgono di organizzare un evento di fine anno per augurare buone vacanze ai loro dipendenti. Vediamo dunque di scoprire come riuscire ad organizzare una festa aziendale di fine anno che possa essere ricordata a lungo.

Linee guida e consigli utili per organizzare un party aziendale

Come anticipato, organizzare un evento aziendale di fine anno potrebbe essere un ottimo modo per salutare tutti i colleghi e i superiori, nonché per celebrare i risultati ottenuti durante l’anno con tanta fatica, godendosi così una serata all’insegna della spensieratezza e del relax. A Settembre sarà il tempo di rientrare, ma ora c’è tutta l’estate da vivere, e il lavoro potrà attendere. Per riuscire in questa missione e coinvolgere tutti i team di lavoro, è importante considerare vari aspetti e procedere per gradi, facendo riferimento ad alcuni consigli piuttosto utili per organizzare al meglio la festa. In primis, è bene decidere il tema, che sia ovviamente in linea con la stagione estiva; a seguire, bisogna valutare anche eventuali festività in arrivo e il tipo di attività che si vuole svolgere.

Inoltre, è importante scegliere il tipo di servizio che si vuole offrire ai partecipanti: se optare, ad esempio, per un open bar o per un servizio di ristorazione. Entrambe le opzioni possono essere molto costose – e si vorrebbe poter offrire entrambe o nessuna delle due; per questo motivo, sarebbe ottimale organizzarsi con largo anticipo per riuscire ad ottenere una piccola parte di risparmio. Una soluzione, in tal senso, potrebbe essere anche quella di stabilire una quota minima a persona da richiedere a tutti i dipendenti, così da contribuire anche all’acquisto di cibo e bevande.

Infine, perché non realizzare degli inviti creativi e originali, da personalizzare per ogni membro del team. Lo stesso discorso, ad esempio, potrebbe valere anche per dei piccoli cadeaux o gadget da donare agli invitati durante o al termine dell’evento; sia che si tratti di regali culinari, come ad esempio dei dolcetti, che di accessori utili per il lavoro. Nel primo caso, ad esempio, si potrebbe pensare di ordinare dei biscotti personalizzati su siti come Axonprofil.it, dove poter scegliere tra diversi gusti e confezioni particolari. In questo modo, ogni dipendente potrà portare con sé un ricordo di quello che verrà considerato il party dell’anno.

Quali sono i vantaggi di una festa aziendale per il team di lavoro

Organizzare una festa aziendale, non vuol dire solo trascorrere qualche ora all’insegna del divertimento con i propri colleghi, ma per molte imprese significa anche migliorare la cultura della propria azienda. I rapporti tra colleghi si consolidano e si creano, spesso, nuove forme di collaborazione. In questo scenario, dunque, la crescita dei rapporti umani tra dipendenti assume un ruolo importante. Si tratta infatti di una buona occasione per far squadra e per confrontarsi su strategie e nuovi progetti interessanti, in cui potrebbe servire il contributo di tutti.

Durante questi eventi, infine, ogni lavoratore può toccare con mano gli obiettivi raggiunti nei mesi precedenti alla festa, e godersi il riconoscimento dell’azienda e di chi ne fa parte. Questo vuol dire che, da un’occasione di questo tipo, ne trarrà vantaggio anche la fidelizzazione dei dipendenti, un fattore molto importante da cui potrebbe dipendere eventualmente anche la riduzione del tasso di turnover e l’aumento della soddisfazione sul lavoro.