PREDISPOSIZIONE AL TUMORE – Più le donne sono alte maggiore è il rischio di ammalarsi. Lo rivela una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, la rivista di “revisione tra pari” della Associazione americana per la Ricerca sul Cancro. I ricercatori hanno trovato una correlazione sorprendente tra altezza e rischio di sviluppare il cancro tra le donne in postmenopausa. Cioè il periodo di vita tra menopausa e inizio della senilità.

I ricercatori hanno studiato circa 21 mila donne di età compresa tra 50 e 79 anni, suddivise in cinque gruppi in base alla loro altezza, partendo dalla categoria delle donne più basse, di altezza pari a 155 centimetri.

La scoperta è che per ogni 10 centimetri di altezza in più, il rischio di sviluppare una gamma di diversi tipi di cancro aumentava fino al 13%. Le donne più alte hanno dimostrato di avere una percentuale di rischio di sviluppare melanoma, cancro al seno, cancro ovarico, tumore endometriale e cancro del colon oscillante tra il 13% e il 17% in più rispetto alle più basse.

Un rischio aumentato del 23% / 29% in più per il cancro del rene, del retto, della tiroide e tumori del sangue. Tutti i tumori hanno mostrato un’associazione con altezza; nessuna delle donne più alte mostrato un minor rischio di sviluppare il cancro rispetto alle loro controparti più basse.

Il cancro è il risultato di processi che hanno a che fare con la crescita, quindi ha senso che gli ormoni o altri fattori di crescita che influenzano l’altezza possano influenzare il rischio di cancro“, ha detto Geoffrey Kabat, epidemiologo del dipartimento di epidemiologia e salute dell’Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University.