Adidas Ford HP si uniscono al boicottaggio e ritirano la pubblicità da Facebook.

Dopo Unilever, Coca-Cola e Starbucks, anche le società Adidas, Ford e Hewlett-Packard (HP) hanno annunciato lunedì che ritireranno le loro pubblicità su Facebook come parte della campagna #StopHate4Profit, organizzata la scorsa settimana da vari gruppi per i diritti civili.

Il gigante tedesco dell’abbigliamento sportivo Adidas e la sua controllata Reebok hanno dichiarato che sospenderanno la loro pubblicità su Facebook e Instagram a livello globale per tutto il mese di luglio.

Ford, la seconda casa automobilistica negli Stati Uniti, ha dichiarato che sospenderà i suoi annunci su tutte le piattaforme di social media statunitensi per i prossimi 30 giorni, aggiungendo che valuterà anche tale spesa in altre regioni.

Il produttore di computer HP ha riferito che interromperà la sua pubblicità su Facebook, negli Stati Uniti, fino a quando quel social network non metterà in atto misure di protezione

più solide contro contenuti discutibili. Ha aggiunto che “stava rivedendo la sua strategia sui social media in tutti i mercati e piattaforme”.

In precedenza, le società Unilever – proprietarie di marchi come Dove, Ben & Jerry’s e Hellmann’s -, Coca-Cola e Starbucks, tra gli altri, si erano unite al boicottaggio, nonostante il fatto che il fondatore e CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, avesse annunciato vari passi che il social network adotterà per combattere i discorsi d’odio in vista delle elezioni presidenziali del 2020.

In un apparente riconoscimento delle critiche, il social network ha promesso di taggare i post di politici che violano le politiche dell’azienda. Rafforzerà anche le sue regole in materia di incitamento all’odio nelle pubblicità a pagamento.