Abu Dhabi inizia a utilizzare le telecamere di riconoscimento facciale

Le autorità di Abu Dhabi hanno installato telecamere per il riconoscimento facciale nei centri commerciali e persino nelle aree residenziali, con la giustificazione che possono “rilevare il COVID-19”.

“Si presume che la tecnologia rilevi il virus attraverso onde elettromagnetiche, che idealmente cambiano a causa della presenza di particelle di RNA nel corpo di una persona infetta”, riporta Reclaim the Net.

Il governo afferma che un test della tecnologia che ha coinvolto 20.000 partecipanti ha raggiunto un alto grado di efficacia ed è accurato al 93,5% nell’identificazione degli individui infetti.

Secondo l’EDE Research Institute, che ha creato la tecnologia, “il sistema di scansione EDE sarà utilizzato nei centri commerciali, come parte dei test in alcune aree residenziali e punti di ingresso di terra e aria, come parte degli sforzi per migliorare le misure precauzionali e rallentare la diffusione del Covid-19 stabilendo una zona sicura».

Il giornalista Joseph Watson di Summit News: “Questo è un altro esempio di come i governi abbiano approfittato della pandemia per far avanzare rapidamente uno stato di polizia di biosicurezza con il pretesto di fermare la diffusione del virus”.