Vaccino per prevenire il cancro al seno, primi studi sull'uomo

Iniziano gli studi di fase I per il vaccino contro il cancro al seno. Lo studio mira a colpire la forma più aggressiva e mortale di cancro al seno, il cancro al seno triplo negativo.

Il ricercatore principale dello studio, G Thomas Budd, ha dichiarato:

“A lungo termine, speriamo che questo possa essere un vero vaccino preventivo che verrebbe somministrato a donne sane per impedire loro di sviluppare il cancro al seno triplo negativo, la forma di cancro al seno per la quale abbiamo i trattamenti meno efficaci”.

Due decenni di ricerca

La FDA ha approvato la nuova domanda di farmaco sperimentale. Il vaccino ha richiesto due decenni di ricerca sugli animali prima di poter passare alla sperimentazione umana.

Lo studio sarà condotto su donne sopravvissute a un carcinoma mammario triplo negativo in fase iniziale che sono ad alto rischio di recidiva. Il primo obiettivo della sperimentazione è conoscere la dose tollerata e ottimizzare la risposta immunitaria dell’organismo, attraverso tre iniezioni a distanza di 2 settimane.

In caso di successo, lo studio di fase I può essere testato su persone ad alto rischio di contrarre la malattia.

Il carcinoma mammario triplo negativo rappresenta tra il 12 e il 15% dei tumori al seno, essendo il sottotipo più mortale, uccidendo quasi un quarto dei pazienti 5 anni dopo la diagnosi. È anche difficile da trattare con la terapia ormonale e i farmaci mirati sono inefficaci, con la mastectomia che è l’unico modo per prevenirlo.

Lo studio dovrebbe concludersi a settembre 2022, dimostrando l’efficacia e in attesa di risultati migliori dai ricercatori per le persone a rischio di cancro al seno e di altro tipo.

Il Dr Thomas Budd ha ammesso che potrebbero volerci anni per arrivare a questo punto:

“Dobbiamo iniziare da qualche parte e siamo molto entusiasti di fare il nostro primo passo”.


Riferimenti:

  • Trial announced for ‘first-of-its-kind’ vaccine to prevent breast cancer [Link esterno a Business Insider]