IL PIÙ ANTICO TEMPIO BUDDHISTA A LUMBINI IN NEPAL – Maya Devi, nel tempio di legno del VI secolo aC. sarebbe nato Buddah, tre secoli prima di quanto si pensasse fino alla scoperta del 2013.

Il tempio buddhista più antico mai scoperto è un tempio ligneo i cui resti sono stati ritrovati all’interno del tempio Maya Devi, o Regina Maya, a Lumbini, in Nepal. La scoperta potrebbe risolvere la controversia sull’incerta data della nascita di Siddharta Gautama, che divenne il Buddha.

La scoperta del più antico tempio buddhista getta infatti luce su un lungo dibattito, che ha portato a divergenze nell’insegnamento e nelle tradizioni del buddhismo, tra chi collocava la nascita del Buddah nel 623 aC. e alcuni studiosi che ritenevano più realistica una datazione nel 390/340 aC. basandosi sul fatto che, fino ad ora, le costruzioni buddiste scoperte a Lumbini erano risalenti a date non anteriori al terzo secolo aC.

Il luogo era già mèta di un pellegrinaggio santo proprio perché identificato come il luogo in cui è nato Buddha. I lavori degli archeologi iniziarono con scavi nel cuore del tempio durante la meditazione di monaci e pellegrini.

Le ricerche degli archeologi hanno portato alla luce una struttura in legno con un vuoto centrale e priva di tetto. Inoltre sono stati rilevati segni di antiche radici d’albero nel vuoto centrale dell’edificio in legno, suggerendo che vi si trovasse all’interno un albero ritenuto sacro. Il fatto che il tempio ospitasse un albero si collega alla storia della natività di Buddha, che tradizionalmente si ritiene nacque mentre la madre si aggrappava al ramo di un albero di fico.