Pangea, il supercontinente, esisteva in tempi antichi sulla terra e comprendeva la maggior parte della massa continentale del pianeta. Un paio d’anni fa abbiamo presentato la Mappa di Pangea Próxima, presentando il nostro pianeta tra “qualche” milione di anni. Quest’oggi parliamo di Pangea del passato…

Per quanto tempo è esistita Pangea?

Pangea he esistita tra circa 299 milioni di anni fa (all’inizio del Periodo Permiano del tempo geologico) a circa 180 milioni di anni fa (durante il periodo Giurassico). Per circa 100 milioni di anni il supercontinente è rimasto completo e successivamente ha iniziato a rompersi. Il concetto di Pangea è stato sviluppato per la prima volta dal meteorologo e geofisico tedesco Alfred Wegener nel 1915.

Cos’è un supercontinente?

Un supercontinente è una massa terrestre composta dalla maggior parte o da tutta la terra della Terra. Attualmente la massa continentale formata da Africa ed Eurasia potrebbe essere considerata un supercontinente. Pangea è stato il supercontinente più recente che incorpora tutte le principali masse terrestri. I supercontinenti si sono fusi e separati episodicamente nel corso della storia geologica della Terra. Gli scienziati suggeriscono che il prossimo supercontinente in grado di competere con le dimensioni di Pangea si formerà tra 250 milioni di anni da oggi, quando l’Africa, le Americhe e l’Eurasia si scontreranno.

Come si è formato Pangea il supercontinente?

La formazione di supercontinenti come la Pangea è formata dalla tettonica delle placche.La teoria scientifica che afferma che la superficie terrestre è costituita da un sistema di placche che galleggiano su uno strato più profondo. Le placche tettoniche terrestri si scontrano e si immergono l’una sotto l’altra a limiti convergenti, si separano l’una dall’altra a limiti divergenti e si muovono lateralmente una sopra l’altra ai limiti di trasformazione.

I continenti si combinano per formare supercontinenti come Pangea ogni 300-500 milioni di anni prima di dividersi di nuovo.

In che modo la formazione di Pangea ha influenzato la vita sulla Terra?

Forse l’estinzione di massa alla fine del periodo Permiano nel regno marino è stata dovuta alla formazione di Pangea. Con la formazione della Pangea, l’estensione degli habitat di acque poco profonde è diminuita e le barriere terrestri hanno impedito alle fredde acque polari di fluire nei tropici. Quando Pangea si separò, si verificò l’effetto opposto: all’aumentare della lunghezza totale della costa, emerse un habitat acquatico, portando alla creazione di nuovi habitat. Sulla terraferma, la spaccatura separava popolazioni di piante e animali. Ma le forme di vita nei continenti recentemente isolati hanno sviluppato nel tempo adattamenti unici ai loro nuovi ambienti e la biodiversità è aumentata.

In che modo Pangea ha influenzato il clima terrestre?

Poiché la Pangea era immensa, possedeva un grande grado di variabilità climatica, con il suo interno che mostrava condizioni più fredde e aride rispetto al suo bordo. Anche i modelli meteorologici in tutto il mondo sono stati influenzati dalla presenza della Pangea, poiché si estendeva dalle latitudini più settentrionali alle latitudini più meridionali. La disgregazione della Pangea potrebbe aver contribuito a temperature più elevate ai poli, poiché acque più fredde si mescolavano con acque più calde.