Il rover Curiosity della NASA ha inviato alla Terra una nuova foto selfie scattata sul pianeta Marte. La foto è stata scattata in un’area del pianeta rosso chiamata Mary Anning, in onore di un paleontologo inglese del XIX secolo la cui scoperta di fossili di rettili marini è stata ignorata per generazioni a causa del loro genere e classe. Il rover, che ha raggiunto Marte il 6 agosto 2012, è lì dallo scorso luglio, con lo scopo di prelevare e analizzare campioni di perforazione.

La foto selfie è stata creata da specialisti di imaging, che hanno combinato 59 scatti separati, presi da Curiosity con Mars Hand Lens Imager (MAHLI), una fotocamera installata su uno speciale braccio robotico, il 25 ottobre 2020.

La fotografia chiarisce che Curiosity è cambiato molto in otto anni sul pianeta rosso. Le ruote del rover e altri elementi sono notevolmente consumati e ricoperti di polvere marziana.

Nonostante ciò, il dispositivo continua a svolgere la sua missione: perfora, raccoglie campioni di roccia, invia fotografie e altri dati scientifici sulla Terra.

Il prossimo anno, Curiosity avrà un compagno: il rover Perseverance, che la NASA ha lanciato lo scorso luglio per l’esplorazione di Marte nell’ambito della missione Mars-2020. Il rover dovrebbe atterrare sul Pianeta Rosso il 18 febbraio 2021 nel cratere Jezero. I video che spiegano come vengono scattati i selfie di Curiosity sono disponibili qui.