Ordine di protezione contro Ricky Martin per una denuncia di violenza domestica

Un giudice della città portoricana di San Juan ha emesso questo sabato un ordine di protezione per una denuncia di violenza domestica contro il cantante Enrique José Martin Morales, noto come “Ricky Martin“, su richiesta del suo ex partner, riporta il quotidiano locale El Vocero.

Secondo il documento, il firmatario, la cui identità non è stata rivelata, e Martin, si sono separati 2 mesi fa, dopo 7 mesi di relazioni, ma il cantante non lo accetta. La parte firmataria afferma che Martin lo chiama costantemente e che è stato visto più volte vicino a casa sua, per cui il firmatario “teme per la sua incolumità”.

È stato riferito che a Martin è stato ordinato di “astenersi dall’avvicinarsi, molestare, intimidire, minacciare o in altro modo interferire con la parte richiedente”, nonché di “astenersi dall’effettuare telefonate e inviare messaggi di testo o vocali ai numeri personali recapiti telefonici, numeri di lavoro, parenti, amici del ricorrente”.

Da parte sua, il cantante, sposato dal 2017 con l’artista di origine siriana Jwan Josef, ha smentito tutte le accuse e le ha definite “del tutto false”. “Le accuse contro Ricky Martin, che portano a un ordine di protezione, sono completamente false. Siamo fiduciosi che quando i fatti veri verranno alla luce in questa materia, il nostro cliente, Ricky Martin, sarà completamente rivendicato”, ha scritto il team legale al quotidiano menzionato sopra.

Le parti sono state convocate in udienza dopo la scadenza dell’ordinanza, il 21 luglio. Non si tratta però della prima accusa mossa nei giorni scorsi a Ricky Martin. Questo mercoledì il cantante è stato citato in giudizio dalla sua ex manager, Rebecca Drucker, per una somma di 3 milioni di dollari per inadempimento contrattuale.

La causa sostiene che Drucker ha guidato Martin, tra il 2014 e il 2018 e tra il 2020 e il 2022, attraverso “contratti di registrazione, accordi di tournée e sponsorizzazioni e altri impegni professionali”, che hanno fatto guadagnare al cantante “milioni di dollari”. Inoltre, secondo la denuncia, il rapporto di lavoro si è concluso in maniera “forzata” e Drucker ha accusato il portoricano di averle regolarmente manipolato e mentito, cosa che ha innescato le sue dimissioni lo scorso aprile.