Organizzare la Prima Comunione senza stress: ecco i consigli degli esperti

La Prima Comunione segna il secondo “ingresso” ufficiale dei bambini nella comunità religiosa. È il momento in cui ricevono per la prima volta la Comunione con Dio ed è un’occasione solenne che ricorderanno per tutta la vita. Per organizzarla basta muoversi in anticipo e tenere d’occhio le regole che la Catechesi presso cui si svolgerà diffonderà prima dell’evento. Una volta conosciuta la data, quindi, potrai iniziare a muoverti per creare la lista invitati, trovare le bomboniere e acquistare i giusti abiti. Ecco qualche consiglio per organizzare una Prima Comunione perfetta senza alcun tipo di stress.

Le bomboniere per la Prima Comunione

Come ben saprai ogni occasione importante viene ricordata con una dolce bomboniera commemorativa per gli invitati. In questo caso il nostro suggerimento è quello di scegliere simboli graziosi e puri come quelli proposti dalla linea di bomboniere comunione Thun. Potrai sceglierne alcune più seriose per gli invitati speciali come nonni o amici stretti e optare per oggetti più giocosi per gli amichetti del festeggiato. Difatti in queste occasioni sono invitati anche gli amici, i vicini di casa o i compagni di scuola: bambini a cui è giusto conferire un piccolo dono per la felice ricorrenza. Ricorda di ordinare sempre qualche pezzo in più per ogni evenienza e non farti mai mancare il sacchetto, i confetti e il bigliettino con il nome del festeggiato e la data della sua Prima Comunione. La regola vuole che i confetti siano sempre dispari per cui uno è troppo poco, tre sono sufficienti mentre cinque sono più adatti al matrimonio.

Il budget

Ogni famiglia avrà un suo personale limite di spesa che dovrà includere tutti i costi per i festeggiamenti. Tra le spese da mettere in conto ci sono gli abiti, le bomboniere, l’offerta alla chiesa ed il ricevimento. Per far quadrare i conti stabilisci una spesa massima che puoi concederti e poi dividila per tutte queste voci di costo.

Successivamente passerai in rassegna varie proposte e preventivi, cercando di trovare sempre il miglior compromesso tra qualità e prezzo.

Non fermarti al prezzo più basso ma prenditi del tempo per identificare la proposta migliore in assoluto.

I festeggiamenti

Per il ricevimento potrai spaziare tra la festa in casa, quella in un ristorante o un aperitivo veloce. Tutto dipende dagli ospiti, ovvero da quanti sono e da quali saranno le loro esigenze. Per la scelta della festa dovrai considerare la distanza dalla Chiesa e la stagione perché, per esempio, in piena estate sarà preferibile optare per il pomeriggio o per luoghi freschi e ombreggiati.

Se ci saranno molti bambini è preferibile un luogo con grandi spazi verdi e aperti dove potranno giocare e divertirsi senza disturbare i camerieri e gli altri ospiti. Lo stesso discorso vale per le feste in casa per le quali dovrai assicurarti di avere spazio a sufficienza e di gestire i tempi tramite il supporto di animazione, musica e via discorrendo.

Quali sono gli abiti ideali?

Per i bambini spesso sono previste delle tuniche bianche in linea con le disposizioni della Catechesi. Dopo la cerimonia converrà optare per abiti eleganti ma comodi, considerando che nella maggior parte dei casi finiranno macchiati come un qualsiasi bambino è solito fare.

Mamma e papà, invece, potranno sfoggiare un look più elegante del solito ma senza snaturare il proprio stile. Durante queste cerimonie che si rivelano lunghe ed estenuanti è sempre meglio prediligere la comodità all’eleganza estrema. In Chiesa sia le spalle che le cosce devono essere rigorosamente coperte e, comunque, la Prima Comunione non è una sfilata di moda. Per questo meglio evitare abiti troppo eccentrici e, soprattutto, scegliere tessuti comodi che avremo il piacere di indossare per tutta la giornata.