ZUCCHE, STREGHE FANTASMI E GATTI NERI – Temi orrorifici di ogni tipo che ispirano feste ed eventi, anche destinati ai bambini. Ma attenzione: Halloween è peccato.

Gli organizzatori di feste e iniziative nei parchi a tema, nelle piazze dei paesi italiani dai borghi suggestivi che sembrano fatti apposta per ospitare la “Festa delle streghe”, sembrano ignorarlo, e forse non lo sanno davvero, che celebrare Halloween è contrario ai princìpi del cattolicesimo.

Il tema di Halloween come peccato, di cui si discute almeno da quando i gadget hanno invaso anche il nostro paese sulla scia delle usanze americane, è venuto alla ribalta prepotentemente in questo 2013.

La festa di Reggio Emilia, annullata dal vescovo Massimo Camisasca, pena la “scomunica”, è prima tra le notizie su Halloween 2013, ed è servita probabilmente a molti italiani a prendere coscienza di un problema morale sottovalutato negli anni passati.

La Festa dei Santi non può essere in nessun modo sostituita da Halloween”, ha ribadito il vescovo, diffondendo con l’occasione quanto stabilito in un documento di 100 pagine redatto recentemente dalla Conferenza Episcopale dell’Emilia-Romagna.

Halloween, come satanismo ed esoterismo e la new age, lo yoga, il salutismo. Concause dell’allontanamento dei giovani e dei giovanissimi dalla Chiesa, insieme a gnosticismo, millenarismo, panteismo, relativismo, sincretismo, credere nella reincarnazione, divinazione e cartomanzia, ufologia, magia, occultismo e stregoneria.

Seppure in Italia non sono poche le tradizioni del 31 ottobre e del 1° novembre che riportano la mente alla festa dei paesi di origine celtica, non lasciatevi ingannare e non prendete l’argomento troppo alla leggera. I cristiani cattolici commettono peccato festeggiando Halloween, festa contraria all’autentica vocazione cristiana.

Disegni da colorare per Halloween, consigli per il trucco o il costume, o tutto quello che riguarda Halloween per i bambini, deve essere bandito dalle famiglie cattoliche. Perché, specifica il teologo don Lorenzo Lasagni, chiamato a spiegare meglio il concetto di peccato che si lega ad Halloween, “Halloween è l’anticamera verso percorsi esoterici, fino ad arrivare al satanismo. Un ragazzo educato così a scuola e in famiglia non viene aiutato: si rovina una persona”.