Conte non è più allenatore dell'Inter

L’Inter e l’allenatore Antonio Conte (ex tecnico di Juventus e Nazionale italiana), che lo ha guidato in questa stagione alla conquista del diciannovesimo Scudetto, hanno concordato quest’oggi la risoluzione del contratto che univa le due parti. Lo ha annunciato ufficialmente l’Inter in una nota ufficiale:

FC Internazionale Milano comunica di aver trovato l’accordo per la risoluzione consensuale del contratto con l’allenatore Antonio Conte. Tutto il Club desidera ringraziare Antonio per lo straordinario lavoro svolto, culminato con la conquista del diciannovesimo Scudetto. Antonio Conte rimarrà per sempre nella storia del nostro Club”.

Antonio Conte, 51 anni, è arrivato all’Inter il 31 maggio 2019, con un contratto di tre stagioni.

Nonostante abbia vinto il titolo di Serie A, qualcosa che non aveva raggiunto dalla stagione 2009-10, le difficoltà finanziarie del club, assalite dalla pandemia di coronavirus, che potrebbe portare alla cessione di alcune delle stelle, ha motivato il divorzio tra l’ente e il tecnico.

Secondo quanto riferito da Sky Sport, a Conte sarebbe stata riconosciuta una buonuscita di circa 7 milioni di euro. Conte e i nerazzurri si dicono addio dopo due stagioni: ingaggiato nell’estate 2019, il tecnico salentino ha guidato l’Inter verso la conquista di uno Scudetto atteso da 11 anni. A far maturare il divorzio le esigenze della proprietà di ridurre i costi, in un’ottica di ridimensionamento che evidentemente non ha trovato d’accordo l’ormai ex allenatore interista.