Gli dei Anunnaki furono in grado di fuggire dal Diluvio Universale.

Numerosi miti e leggende provenienti da tutto il mondo antico fanno riferimento al famoso diluvio universale. Persino alcune storie parlano di più di un “diluvio che frusta l’umanità”, ma il comune denominatore praticamente di tutti è che gli “dei” usavano queste catastrofi mondiali per punire la disobbedienza, l’immoralità, l’avidità e altre forme di corruzione umana.

La scienza, d’altra parte, ha cercato di razionalizzare questi eventi, cercando la verifica di catastrofi naturali che avrebbero potuto essere interpretate come “atti degli dei”. Il diluvio universale è uno degli argomenti di ricerca.

Al momento, ci sono due teorie predominanti sulla storia biblica dell’Arca di Noè e il diluvio universale. Il più popolare si riferisce alle inondazioni del Mar Nero.

Questa teoria fu inizialmente proposta nel 1990 da due scienziati della Columbia University, William Ryan e Walter Pitman. Gli archeologi hanno trovato prove di relitti di una nave naufragata e antiche ceramiche, nonché resti di persone che sono morte in una grande inondazione nel Mar Nero circa 7000 anni fa. Stimano che più di 150.000 chilometri quadrati di terra siano stati sommersi sott’acqua contemporaneamente.

Questa teoria suggerisce che il disastro del diluvio potrebbe essere stato narrato in seguito con la storia di Noè e del diluvio universale. Robert Ballard, un esploratore e archeologo che ha trovato i resti frantumati del Titanic, sostiene fortemente la teoria del Mar Nero e sta cercando di scoprire ulteriori prove per

sostenerlo.

La seconda teoria, che è stata proposta dall’archeologo Bruce Masse nel 2004, si riferisce ad un asteroide che impattato la Terra 5000 anni fa, creando enormi tsunami e cambiamenti climatici che hanno portato all’inondazione di molte aree. Le sue prove si basano su resoconti mitologici e disegni antichi, ma non ci sono solide indicazioni a supporto di questa visione.

Secondo la Bibbia, in particolare la Genesi, l’Arca di Noè alla fine “attraccò” sulle montagne di Ararat (vicino alla Turchia). Tuttavia, nonostante numerosi tentativi, non è stata trovata alcuna prova della sua esistenza. Ciò di cui tutti questi scienziati non tengono conto è il periodo di tempo in cui la Bibbia calcola il diluvio universale, tra il II e il III millennio aC. Il fatto è che non ci sono prove scientifiche per dimostrare che in questo periodo si sia verificata un’alluvione specifica.

Tuttavia, sembra impossibile che sia una coincidenza che così tanti miti e leggende di culture diverse in tutto il mondo si riferiscano allo stesso evento. Un’enorme inondazione ha davvero colpito la terra? In tal caso, dove e quando si è verificata questa inondazione e in che modo l’umanità è stata in grado di resistere a questa catastrofe naturale e ricominciare?