Circa 500 pescatori hanno contratto una malattia sconosciuta al ritorno dal mare in Senegal, ha detto giovedì Ousmane Gueye, direttore nazionale dell’informazione sanitaria e dell’educazione.

L’alto funzionario sanitario ha riferito che le persone sono state ricoverate in ospedale e messe in quarantena per il trattamento. “È una dermatite associata a una malattia infettiva, […] continuiamo con gli studi e speriamo di scoprire presto di cosa si tratta”, ha spiegato.

Inoltre, Gueye ha detto che la Marina senegalese preleverà campioni dell’acqua per l’analisi.

Il rapporto del ministero della Salute del paese, pubblicato martedì, ha rilevato che i pescatori avevano lesioni simili a brufoli sui loro volti, arti e genitali. Ha aggiunto che hanno anche avuto mal di testa e temperature elevate. Ha specificato che il primo caso è stato segnalato il 12 novembre, quando un uomo di 20 anni ha mostrato sintomi che includevano eruzione vescicolare non generalizzata, gonfiore del viso, labbra secche e occhi rossi.