Libro su Tramp della nipote psicologa: "È un uomo profondamente danneggiato".

La psicologa Mary Trump, nipote del presidente degli Stati Uniti e autrice del libro “Too Much and Never Enough: How My Family Created the World’s Most Dangerous Man” (Troppo e mai abbastanza: come la mia famiglia ha creato l’uomo più pericoloso al mondo), che è andato in vendita questa settimana, ha affermato che l’infanzia di Donald Trump influisce negativamente sul suo comportamento attuale.

“Donald è un uomo profondamente psicologicamente danneggiato, basato sulla sua educazione e sulla situazione con i suoi genitori”, ha detto venerdì durante un’intervista con la CNN. “Non migliorerà e sicuramente peggiorerà”, ha detto. In precedenza, lo stesso giorno, Trump ha parlato per la prima volta del contenuto del libro scritto da sua nipote.

“Sono il miglior membro del Club del Libro del mese”, ha twittato il presidente. “Per prima cosa ho il miserabile pazzo di John Bolton, un pazzo di guerra che viola la legge (ha rilasciato enormi quantità di informazioni classificate) e un accordo di non divulgazione per costruire la credibilità tanto necessaria e guadagnare qualche dollaro, che finirà per andare al governo in tutti i modi”, ha continuato, riferendosi alle memorie del suo ex consigliere per la sicurezza nazionale, “The Room Where It Happened: A White House Memoir” (La stanza in cui è accaduto: Un memoriale della Casa Bianca), pubblicato il mese scorso.

Libro su Tramp della nipote psicologa: "È un uomo profondamente danneggiato".

La prossima è Mary Trump, una nipote che ho visto poche volte e che sa poco di me, dice cose false sui miei meravigliosi genitori (che non potevano sopportarla!) E su di me, e ha violato il suo accordo di riservatezza. Ha anche violato la legge nel mostrare le mie dichiarazioni dei redditi. È un disastro!”, ha detto il presidente commentando il libro che da martedì è nelle librerie. Allo stesso tempo, ha osservato che “molti libri sono stati scritti” su di lui e che “altri saranno scritti”.

Alla fine di giugno, il fratello minore del presidente, Robert S Trump, ha intrapreso un’azione legale per impedire la pubblicazione del libro di sua nipote. Nella sua richiesta, ha sostenuto che il libro contiene informazioni private e dettagli che a Mary Trump è stato vietato divulgare con un accordo del 2001 che ha chiuso le controversie familiari sulle volontà dei genitori del presidente.

Dopo una serie di controversie, la pubblicazione è stata autorizzata e questo martedì il libro è stato messo in vendita. Il primo giorno sono state vendute 950.000 copie dell’opera, un record per l’editore Simon & Schuster.