crolla ponte sospeso india decine persone morte

Mumbai (India) – Decine di persone sono morte in India dopo che un ponte sospeso è crollato domenica nel fiume Machhu nella città di Morbi, nello stato del Gujarat. Al momento, il numero delle vittime è di 60 persone. Le immagini trasmesse in diretta dalle tv locali mostrano persone aggrappate ai cavi del ponte crollato, mentre i soccorritori tentano di trarle in salvo.

Circa 500 persone erano sul ponte quando è crollato. Al momento, si stima che più di 100 persone potrebbero essere rimaste intrappolate tra le macerie. L’operazione di salvataggio è attualmente in corso. Il ministro dell’Interno statale Harsh Sanghavi ha spiegato che l’incidente è avvenuto intorno alle 18:30 (ora locale), quando circa 150 persone si trovavano attraversando il ponte, e ha chiarito che la maggior parte delle persone colpite potrebbe essere salvata.

Nel frattempo, molte persone cadute nel fiume sono state viste nuotare per mettersi in salvo dopo il crollo dell’opera, mentre un altro gruppo di vittime si aggrappa a un’estremità del ponte parzialmente sommerso.

Il Primo Ministro del Paese, Narendra Modi, ha già avuto una conversazione con il Primo Ministro dello Stato del Gujarat Bhupendra Patel, in cui lo ha esortato a mobilitare urgentemente squadre di soccorso. Patel ha promesso che le famiglie delle vittime morte riceveranno 4 milioni di rupie (oltre 48mila dollari) dal governo locale, mentre i feriti riceveranno un risarcimento di 50mila rupie (circa 607 dollari).

Perchè è crollato il ponte

Secondo le prime versioni, il ponte è crollato in quanto non ha retto il peso della folla. La costruzione è stata costruita quasi un secolo fa ed è stata riaperta la scorsa settimana dopo aver subito una ristrutturazione, riporta The Indian Express.

“Il governo si assume la responsabilità della tragedia. Tutti gli alti funzionari sono sul campo. Siamo anche sotto shock”, ha affermato Brijesh Merja, uno dei ministri dell’Esecutivo del Gujarat.