BEVANDE ZUCCHERATE – L’assunzione regolare e massiccia di bevande zuccherate è da tempo associata ad una serie di rischi per la salute, tra cui obesità, diabete e malattie cardiache, danni al cervello. Un nuovo studio rivela che le bibite con zucchero aggiunto possono essere associate anche ad un aumento significativo del rischio di cancro dell’endometrio, la mucosa che riveste internamente l’utero.

I ricercatori hanno analizzato i dati raccolti su oltre 23 mila donne in postmenopausa, comprendenti informazioni sulle abitudini alimentari e le condizioni fisiche e di salute generali.

Come parte dello studio, le partecipanti sono state invitate a segnalare il livello di consumo di bevande zuccherate, come Coca Cola, Pepsi e altre bibite gassate contenenti zucchero, oltre che le loro abitudini riguardo al consumo di succhi di frutta e bibite dolcificate non gassate.

Nel complesso, i ricercatori hanno scoperto che le donne che hanno riferito la più alta assunzione di bevande zuccherate ha avuto un aumento del 78% del rischio di sviluppare il cancro dell’endometrio di tipo 1, conosciuto come estrogeno-dipendente, che è il tipo più comune di cancro endometriale.

Maggiore era la quantità di bevande con zucchero consumata, maggiore il rischio di sviluppare il tumore dell’utero.

L’autrice dello studio, Maki Inoue-Choi, ricercatrice associata presso l’Università del Minnesota, ha spiegato che l’assunzione di bevande zuccherate può aumentare il grasso corporeo e il grasso corporeo in eccesso può aumentare i livelli di estrogeni.

Il punto da mettere a fuoco è certo il rischio di sviluppare il cancro all’utero in soggetti afflitti da obesità, ma è anche importante notare che lo studio non ha rilevato alcuna correlazione tra l’incidenza del cancro endometriale e una maggiore assunzione di altri alimenti critici, come dolci o prodotti da forno e alimenti ricchi di amidi.

La spiegazione sarebbe nel fatto che gli zuccheri contenuti nei cibi vengono assunti in combinazione con altri nutrienti, grassi e fibre, che rallentano l’assorbimento dello zucchero, mentre le bevande zuccherate non contengono questi nutrienti, quindi lo zucchero viene assorbito più velocemente.

Lo studio sulla relazione tra assunzione di bevande zuccherate e aumento del rischio di sviluppare il tumore dell’utero è stato pubblicato sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention.

Questo è il primo studio a collegare le bevande zuccherate al cancro endometriale, e la stessa Inoue-Choi sottolinea che ulteriori ricerche sono ancora necessarie per confermare la connessione, ma aggiunge: “tutti dovrebbero seguire le linee guida attuali di evitare l’assunzione di bevande zuccherate, perché possono aumentare il rischio di altre patologie come l’obesità, il diabete, malattie cardiache e il cancro“.