Wi-Fi 6, arriva l'evoluzione della rete wireless.

Mentre la tecnologia cellulare inizierà a muoversi verso il 5G, dal prossimo anno il Wi-Fi passerà alla sua prossima evoluzione, il Wi-Fi 6. La WiFi Alliance ha annunciato che dal prossimo anno il nuovo standard della rete wireless sarà in tutti i dispositivi che lo supportano al fine di facilitarne l’uso. Mentre lo standard attuale (802.11ac) verrà rinominato Wi-Fi 5, il successore (802.11ax) sarà chiamato Wi-Fi 6. Allo stesso modo, il più vecchio (802.11n) sarà chiamato Wi-Fi 4.

I miglioramenti della Wi-Fi 6.

Il nuovo standard presenterà miglioramenti in termini di velocità e prestazioni. Se il Wi-FI fosse un’autostrada, dal prossimo anno questa avrà più corsie e un limite di velocità più alto. Questo permetterà di viaggiare più informazioni e più velocemente. Infatti, Wi-Fi 6 supporterà la trasmissione di video a 8K, a condizione che il provider internet lo consenta.

Velocità di trasferimento dati di 1,1 Gbit/s nella banda a 2,4 GHz (con quattro trasmissioni disponibili) e 4,8 Gbit/s nella banda a 5 GHz (con otto trasmissioni disponibili). Sebbene la tecnologia sia ancora in fase di perfezionamento prima del suo lancio l’anno prossimo, queste velocità potrebbero persino aumentare. In laboratorio infatti stanno testando velocità di trasferimento di 10 Gbit/s.

Un altro miglioramento sarà la sua efficienza, il che significa un minor consumo di energia. Tradotto significa un maggior risparmio delle batterie dei nostri cellulari ad esempio.

Per ora è difficile quantificare esattamente la differenza, soprattutto dal momento che Wi-Fi 6 non è stato ancora finalizzato, ma è un altro passo nella giusta direzione per gli standard Wi-Fi.

I miglioramenti hardware e firmware della Wi-Fi 6 dovrebbero significare anche migliori prestazioni in ambienti ad alto traffico, come aeroporti, centri commerciali, caffetterie. Tuttavia, questo dipenderà ancora da altri fattori come i muri, il numero di utenti connessi, e altro ancora.

Il Wi-Fi 6 non ha bisogno di nuovi apparati.

La cosa più interessante e utile di questa grande novità è che, fortunatamente, per l’utilizzo di questo nuovo standard non ci sarà bisogno di comprare nuovi apparati. Il Wi-Fi 6 sarà compatibile con tutte le apparecchiature esistenti e funzionerà bene con la configurazione corrente. Gli attuali dispositivi, però, semplicemente non godranno dei benefici della nuova tecnologia.

Tenendo presente che l’arrivo del Wi-Fi 6 potrebbe richiedere maggior tempo, i primi equipaggiamenti saranno disponibili, come detto, a partire dal prossimo anno, c’è da dire che il nuovo standard Wi-Fi 6 non verrà massificato fino a che saranno passati diversi e l’infrastruttura attuale sarà stata sostituita.

In ogni caso, il suo arrivo, in combinazione con la tecnologia 5G, consentirà l’adozione più rapida e più facile di Internet delle cose (o, più propriamente, Internet degli oggetti o IoT, acronimo dell’inglese Internet of things, neologismo riferito all’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti). Ovviamente con tutti i vantaggi e rischi che questo comporta…