Notizie IN

Repliche Teotihuacán in Tikal, antica città Maya in Guatemala

Repliche Teotihuacán in Tikal, antica città Maya in Guatemala

Una scoperta che spingerà gli storici a dover riaggiustare il calendario degli eventi Maya. Nel complesso archeologico Maya di Tikal, in Guatemala, sono state trovate costruzioni e oggetti simili a quelli della cittadella di Teotihuacán, in Messico, luoghi separati da quasi 1000 chilometri di distanza. Tra le costruzioni trovate a Tikal c’è una piramide a gradini che ha lo stesso disegno e orientamento di quella del serpente piumato di Teotihuacán, oltre a includere diversi manufatti in stile Teotihuacan.

I ricercatori suggeriscono che queste costruzioni avrebbero fatto parte di una sorta di rappresentazione o ambasciata dell’antica popolazione che viveva nei pressi dell’attuale Città del Messico. Gli archeologi affermano che più di 100 mila persone potrebbero aver vissuto a Teotihuacán durante il suo periodo di massimo splendore, nella prima metà del I secolo dC, e la sua influenza culturale sembra essere stata di vasta portata.

Altre prove dell’influenza di Teotihuacan

È stata trovata anche una tomba e, sebbene l’origine delle persone che vi furono sepolte sia sconosciuta, sui suoi resti sono stati scoperti frammenti di ceramica e punte di dardi di ossidiana verde usati dai guerrieri di Teotihuacan. L’analisi dei resti di un cadavere ha rivelato che questa persona era cresciuta nel Messico centrale.

La Piramide del Serpente Piumato della Cittadella di Teotihuacán ospita anche una fossa comune di oltre 200 persone, anch’esse sepolte con punte di dardi e frammenti di ceramica. Inoltre, sono stati trovati pezzi di ceramica e incensieri in stile Teotihuacan, oltre a incisioni del dio della pioggia di Teotihuacán.

Antiche connessioni

Tikal era una città Maya che potrebbe aver ospitato decine di migliaia di persone durante il suo apice durante il Periodo Classico Maya tra il 250 e il 900 dC circa. Dopo una serie di sovrani locali, la città fu conquistata nel 378 dC da un generale di nome Siyah K’ak. Nelle sculture in pietra, il generale è raffigurato mentre serve un leader rappresentato da un lanciatore di lancia e un gufo, una scultura trovata anche a Teotihuacan. La connessione aveva portato molti archeologi a credere che i conquistatori stranieri provenissero da Teotihuacan.

[Fonte Live Science]