LINDSAY LOHAN SOS REHAB – Dopo il litigio con la madre, l’appello del padre, l’argomento è sempre lo stesso: liberare Lindsay dalla dipendenza e dalle cattive compagnie.

Lindsay smentisce, nessun uso di sostanze, e la determinazione a tenere suo padre lontano dalla propria vita.

Quello che era iniziato come uno scherzo (forse) dallo sceneggiatore Bret Easton Ellis su Twitter per l’assenza di Lindsay Lohan ad un appuntamento di lavoro per il film “The Canyons”, pare ha provocato seria preoccupazione e allarme in Michael Lohan.

Il padre di Lindsay si è presentato a casa dell’attrice a Beverly Hills con l’intenzione di portare Lindsay Lohan in un centro di riabilitazione a 100 miglia di distanza, ma Lindsay non lo avrebbe lasciato nemmeno entrare, anzi avrebbe chiamato la polizia! Lo riporta oggi il sito specializzato nel gossip e nella vita delle star, TMZ.

Michael Lohan ha dichiarato di aver bussato alla porta e che gli è stato aperto da un “sedicente” fidanzato di Lindsay. Di fronte alla spiegazione del perché della sua presenza, aiutare Lindsay a risolvere i suoi problemi, il giovane avrebbe semplicemente voltato le spalle dichiarando: “Il padre di Lindsay non è quello in grado di risolvere i suoi problemi”.

Il contrasto tra Lindsay e suo padre Michael è nato dopo il recente episodio increscioso tra Lindsay e sua mamma Dina.

Il padre, chiamato dalla stessa Lindsay per intervenire nella questione, oltre a chiamare il 119, avrebbe registrato il battibecco e lo avrebbe diffuso sui media. “è morto per me adesso“, sarebbe stato il commento finale di Lindsay Lohan, infuriata per la vicenda.

Secondo lei la strategia attuale di Michael sarebbe di mostrare un forte interessamento per tornare nelle grazie di lei.
Le follie di Lindsay Lohan, o “Linsanity”, come è stata nominata la escalation di eventi fuori dal normale dei quali spesso la Lohan si rende protagonista e che alimentano il gossip, nascondono un dramma umano, secondo il papà dell’attrice.

Un portavoce di Lindsay ha dichiarato che non ci saranno commenti su questo argomento, dicendo a E! News: “Non abbiamo intenzione di utilizzare i media come un forum per discutere questioni di famiglia“.

Lindsay nel frattempo, su Twitter, posta: “Io non ho un ragazzo. Ho Chanel, Hermes e diamanti. X“.

Una fonte vicina all’attrice ha detto che Lindsay insiste nel dire che non ha bisogno di andare in riabilitazione perché non ha nessun problema di droga o alcool. Lei è “certa”, che non corre il rischio di una ricaduta nel bere o fare uso di stupefacenti.