Donne Single si tuffano in rete a cercare l'anima gemella.

L’identikit del single si aggiorna di continuo. Incrociando i dati ricavati dai più recenti studi sui nuclei familiari italiani effettuati dall’Istat, dal Censis e dai Comuni italiani, SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare nella vita reale gente nuova e nuovi potenziali partner, ha scoperto che sono soprattutto le donne ad essere single, arrivando a sommare il 58% del totale, mentre gli uomini sono il restante 42%.

Rispetto al 2001, inoltre, il numero dei single è raddoppiato in molte città italiane, come a Roma dove i single erano il 28% nel 2001 e sono oggi il 47,5% oppure a Milano dove dal 32% del 2001 si è passati oggi al 52,8%.

«Insomma in pochi anni il numero dei single è raddoppiato nelle nostre città» commenta Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedDate.

it. Una tendenza che nel Centro e Nord Italia è più marcata rispetto al Sud, dove i single sono in numero minore rispetto a chi ha una relazione stabile.

In numeri assoluti è Roma con 655 mila single la capitale dei cuori solitari italiani, mentre Milano ne ha 379 mila. In termini di percentuale è invece Milano con il 52,8% a superare la Capitale con il 47,5%.

A ricorrere ai social network o alle app per cercare l’anima gemella è il 68% dei single. Ma sulle chat e sulle app il numero di donne è 10 volte maggiore rispetto a quello degli uomini, così per arrivare a 20 incontri bisogna attendere più o meno un anno.

Su SpeedDate.it, invece, gli incontri sono sempre nella vita reale e ogni serata si conoscono almeno 20 persone. A ricorrere a questo tipo di incontro è il 31% dei single italiani, il 75% dei quali partecipa anche alle vacanze per single come quelle organizzate da SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi per single.