Menarini, condannati vertici dell'azienda farmaceutica per evasione: gonfiato il prezzo dei farmaci

RAI Report ha riportato la notizia che il tribunale di Firenze ha condannato i vertici dell’azienda farmaceutica Menarini.

10 anni e sei mesi per Lucia Aleotti, presidente della società e 7 anni e sei mesi per il fratello Alberto Giovanni, vicepresidente. Lucia e Alberto Giovanni (foto) sono i figli di Alberto Aleotti, patron della azienda farmaceutica, morto nel 2014 (fonte).

Secondo gli inquirenti (fonte) dal 1984 al 2010 Alberto Aleotti avrebbe usato società estere fittizie per l’acquisto dei principi attivi, con lo scopo di far aumentare il prezzo finale dei farmaci, grazie a una serie di false fatturazioni truffando così il Sistema sanitario nazionale, che ha rimborsato medicinali con prezzi gonfiati. Il danno per lo Stato sarebbe stato di 860 milioni di euro.

Confiscati, inoltre, beni per oltre un miliardo di euro nei conti all’estero della famiglia. Report aveva svelato la vicenda nell’inchiesta “Effetti collaterali” di Sigfrido Ranucci, andata in onda il 28 aprile 2013.