Dimentica violino da 14mila euro su una panchina, non lo trova più

Una musicista dell’orchestra della “Wermland Opera” ha dimenticato un violino italiano del valore di 13770 euro (l’equivalente di 130 mila corone svedesi SEK con il cambio attuale) su una panchina. È successo alla stundentessa Anna Olsson, lungo il fiume di Karlstad. Si voleva sfilare la giacca e aveva appoggiato lo strumento musicale su una panchina. Lo ha lasciato li.

Si è ricordata solamente un paio di ore dopo, ma del violino non c’era più traccia. Ha chiamato anche la polizia, ma niente da fare.

All’interno della custodia si trovava una “vera e propria opera d’arte”. Lo strumento rappresenta un raro esemplare del liutaio fiorentino Lapo Vettori.

La bottega di Paolo Vettori e Figli, è l’unica in Italia che vanta tre generazioni ininterrotte di liutai. Oltre a Dario e Sofia anche il fratello Lapo e lo zio Carlo svolgono lo stesso mestiere. Una passione di famiglia quindi, che è iniziata nel 1935 ed è stata tramandata fino ad oggi.

Adesso Anna Olsson è angosciata. Dopo un annuncio su Facebook, ha pensato bene di lanciare un appello tramite una televisione locale, internet, e tramite il business della musica. Le desideriamo possa ritrovare il suo prezioso violino. Foto di repertorio.