Copertina diMartedì Crozza-Renzi: "Domenica è stato un trionfo", si riferiva alla MotoGP [VIDEO]

La copertina di Maurizio Crozza di martedì 7 giugno 2016. La puntata di Giovanni Floris su La7 è stata anticipata cdalla copertina di Maurizio Crozza. Tutto lo sketch comico è stato incentrato sulle elezioni amministrative di domenica, dove in tutte le principali città d’Italia si è registrato un crollo del Pd. Vediamo di seguito uno stralcio delle sue migliori battute di ieri sera e a fine articolo il link per vedere la copertina di Crozza.

Tracollo del PD alle Elezioni Amministrative Sindaci Comuni. Che trionfo domenica, una rimonta esemplare, nessuno ci credeva. Parlo di Valentino Rossi, è successo altro? Tracollo del PD? Correva anche il PD? E con quale moto? In una giornata così a me conviene parlare più del GP in Catalogna o del PD in catalessi? Elezioni non erano nazionali, è un risultato molto “locale”. Tante piccole figure di merda, ma locali”

Elezioni Roma e Francavilla a Mare. Roma? Non è ‘nazionale’: Annamo, famo, a guera, a tera… A Roma non parlano nemmeno italiano. Milano, Tornio e Napoli sono situazioni di nicchia, perché non mi chiede di Francavilla a Mare? Francavilla a Mare è in Abruzzo, non ci sono mai stato. Forse per questo lì abbiamo vinto.

Mentre Renzi era concentrato sull’abolizione del Senato a ottobre, i Comuni hanno abolito lui a giugno. Le elezioni per il PD più che un campanello d’allarme sono state la sirena di una nave da crociera. Renzi quando vince dice ‘io’ quando perde ‘noi’. Quando perde diventa democratico, è già un inizio. A Roma Giachetti è sotto choc, sembra Leonardo Di Caprio dopo che ha combattuto con l’orso.

Giachetti senza scooter ha chiesto un passaggio a Marchini che non vedeva l’ora di riprendere la Ferrari. La Meloni l’ha presa bene, le dispiace solo per quella figa che c’era sui manifesti. Peccato. Io la Meloni ce la vedevo bene col ‘Fascio’ da Sindaco, la fascia, scusate, fascia. Fassina pare che sia sereno, è convinto che si voti a fine luglio e nessuno se l’è sentita di dirgli la verità.

Elezioni Roma, il nuovo prefisso telefonico. Adinolfi ha preso lo 0,6% col Partito della Famiglia. Praticamente non l’ha votato nemmeno la sua. Adinolfi a Roma ha preso lo 0,6%. Ormai lo chiamano ‘er prefisso’.

Elezioni Roma, il vincitore Marino. Mi congratulo con il vero trionfatore, l’outsider che domenica ha realizzato un sogno: Ignazio Marino: “Non godevo così tanto dai tempi in cui molestavo il Papa”. Senza di me il PD è niente. A questo punto… potrei anche decidere di NON dimettermi da sindaco.

Chi ha vinto le Elezioni a Roma? Raggi o Beppe Grillo? La Raggi ha firmato un contratto per cui deciderà tutto Grillo. Roma la governerà il Marchese del Beppe Grillo: “Belin mi dispiace…. ma io sono io… e voi non siete un cazzo… E’ meraviglioso”.

Guarda il video Crozza dal titolo “Crozza: Mentre Renzi era concentrato sull’abolizione del Senato a ottobre, i Comuni hanno abolito lui a giugno” pubblicato sul sito di La7, relativamente alla puntata di martedì 7 giugno 2016.