Copertina #Crozza #diMartedì: Bonus Bebè, Amministrative, Lista Fassina, Referendum

La copertina di Maurizio Crozza di martedì 17 maggio 2016. La puntata di Giovanni Floris su La7 è stata anticipata cdalla copertina di Maurizio Crozza. Esilerante come sempre e pungente, perchè tra una risatina e l’altra ci mostra sempre l’assurdità del mondo politico in Italia. Vediamo di seguito uno stralcio delle sue migliori battute di ieri sera e a fine articolo il link per vedere la copertina di Crozza.

Consiglio di Stato ha riammesso lista Fassina a Roma. Ci hanno messo un po’: dovevano prima capire chi era Fassina. Perché mandare a casa Fassina subito prima del voto, quando ci può andare da solo subito dopo? Salvini: ‘Al ballottagio ok Raggi’. Povera Meloni, a forza di photoshop per manifesti ora la scambiano per un’altra. DiBattista, la Raggi la cacciate prima del voto, dopo il voto… o durante il ballottaggio?

La mail di espulsione a Pizzarotti sicuramente non l’ha scritta Di Battista. Aveva tutti i congiuntivi a posto. Di Battista, Si figuri se io avrei voglia che iniziavo a menargliela solo perché lei parlasse male. Non mi permettessi.

Amministrative: Letta striglia Renzi che voleva votare un giorno in più. Per una volta che andiamo a votare… No a giorno in più è come Scarlett Johansson a cena con me ma va via all’antipasto.

Renzi vuole raddoppiare Bonus Bebè. Quando ci sono elezioni a Renzi scatta questa cosa di 80 euro e dei suoi multipli. In Belgio Bonus Bebè fino a 25 anni, Italia fino a 3. E dopo i 3 anni? Renzi: lo vendi a famiglia belga, Bonus Be-belga. In Italia a 3 anni bimbi portano soldi a casa, vendono i denti al topino, barattano la carrozzina di proprietà. Mancette sull’orlo di una crisi di voti. Sembra una commedia spagnola e invece è una tragedia italiana.

Referendum Costituzionale: Se vince SI ok Renzi e via Senato, se vince No ok Senato e via Renzi. Senato niente male. Senza Senato via anche Verdini. E chi la fa la campagna elettorale PD a Cosenza? Verdini che va a Cosenza col PD è come vedere Donald Trump che va alla Mecca coi Village People.

Verdini: “Io sempre stato del PD. Da piccolo seguivo quel leader coi baffetti. D’Alema? No, di sinistra, Almirante. Si rischia la fine di Cuperlo, e senza un avviso di garanzia vuol dire che politicamente non esisti. Destra e Sinistra come spritz: non sai dove finisce il vino bianco e inizia l’Aperol. Basta fottersi le olive”.

Guarda il video Crozza dal titolo “Crozza: Letta striglia Renzi che voleva votare un giorno in più. Per una volta che andiamo a votare” pubblicato sul sito di La7, relativamente alla puntata di martedì 17 maggio 2016.