Scudetto Juventus, Giovanni Galeone parla di Allegri Dybala e Champions League

Scudetto Juventus – Giovanni Galeone a Tutti Convocati su Radio 24: “Allegri parla di scelta di passaggio, di miglior tecnica difensiva, insomma lui parla di calcio, Conte di grinta, infatti Conte in Italia vince in Europa non vince niente” – “Dybala non è un fuoriclasse, è un ottimo giocatore” – Alla Juve non manca tantissimo per vincere la Champions però andare a prendere qualche giocatore”.

Giovanni Galeone, “papà” calcistico di Massimiliano Allegri intervistato a Tutti convocati su Radio 24 si esprime cosi in difesa dell’allenatore della Juventus: “Se ci sono due allenatori agli antipodi sono Allegri e Conte. Ti faccio un esempio: noi giochiamo contro la Spagna a Udine e facciamo una discreta partita, poi andiamo in Germania e non ce la fanno mai vedere, perdiamo 3 a 0. Il giorno dopo il commento tecnico di Conte è stato: “A questi livelli ci serve grinta. Allora io dico il “Grinta” è un film già fatto. Allegri non parla mai di grinta, Allegri parla di scelta di passaggio, di miglior tecnica difensiva, insomma lui parla di calcio, Conte di grinta, infatti Conte in Italia vince in Europa non vince niente. Contro il Galatasary che non aveva vinto neanche la coppa del nonno, contro la squadra danese che non aveva vinto niente, in Europa viene fatto fuori dal Benfica. E allora cosa c’entra Max Allegri che va in finale con il Barcellona e che purtroppo quest’anno per la prima volta nella sua vita non ha letto benissimo una partita, e dopo aver fatto un capolavoro non si è rigiocato la finale quest’anno con buone ciance di vittoria. Il lavoro di Allegri non c’entra niente con il lavoro di Conte, e quest’anno ha fatto un vero e proprio capolavoro. Conte ha rappresentato per tre anni quelle che sono le peculiarità tipiche della Juventus. E’ stato giocatore per tanti anni e ha portato quella determinazione, quella voglia, quella professionalità tipiche della società Juventus. Ma quando parliamo di calcio se si avvicina Conte ad Allegri… sono due cose totalmente diverse, tecnicamente sono cose diverse. Addirittura Sacchi che dice che deve coniugare i verbi in una certa maniera, Max sarebbe capace di coniugarne solo uno, queste sono tutte cretinate che possono dire loro che sono santoni del calcio e qualsiasi cosa dicano va tutto bene, ma non è così perché

Max quando giocava male ad inizio stagione lo diceva chiaramente, non si nascondeva”.

Galeone si esprime su Dybala e dice: “Dybala non è un fuoriclasse, è un ottimo giocatore che è diventato fantastico grazie al lavoro di Allegri che lo ha modificato, che  invece di farlo giocare prima punta come a Palermo lo ha abbassato a trequartista. Ha notevoli margini di miglioramento ma non è un fuoriclasse come Ronaldo o Messi”

Sulle possibilità della Juve di vincere la Champions, Galeone durante il suo intervento a Tutti Convocati su Radio 24 dice: “Alla Juve non manca tantissimo per vincere la Champions, quest’anno aveva grandi possibilità, anche perché incontrava squadre che Allegri aveva già battuto come City, Real e Atletico, purtroppo quei dieci minuti a Monaco gli hanno rovinato la festa. Hanno dimostrato però di essere una squadra europea, l’anno scorso arrivando in finale e quest’anno andando vicino ad arrivarci di nuovo. Per arrivare a vincerla deve però andare a prendere qualche giocatore, ho sentito tanti nomi come Gundogan per il centrocampo, sicuramente due o tre rinforzi deve comprare”.

Giovanni Galeone conclude poi su Radio 24 parlando del futuro di Allegri: “Se Allegri è contento fa bene a rimanere alla Juve, quello che ha dimostrato Max penso sia sotto gli occhi di tutti, senza alcun dubbio è uno dei migliori cinque allenatori in Europa. Dopo il Bayern gli ho detto  Mi hai impedito di conoscere il Cristiano Ronaldo, perché avevo già prenotato il biglietto per Madrid dove saresti stato l’allenatore del Real, che ci facevi ancora in Italia se eliminavi la squadra di Guardiola”.