Panama Papers: polizia perquisisce sede UEFA di Nyon dopo il caso di Gianni Infantino

TERREMOTO OFFSHORE GRAZIE A PANAMA PAPERS. La polizia svizzera ha perquisito la sede della UEFA a Nyon dopo che tra i nomi di Panama Papers è uscito anche quello dell’attuale Presidente Fifa Gianni Infantino. Lo comunica in Italia l’Ansa dopo averlo appreso in ambienti della confederazione europea del calcio.

Sarebbero stati prelevati documenti riguardanti un contratto sui diritti televisivi, per la trasmissione della Champions League, stipulato con un’agenzia di marketing off-shore implicata nello scandalo di corruzione della Fifa. E l’Uefa, in una dichiarazione all’Ansa, “conferma la visita degli investigatori svizzeri”. La Confederazione europea fa inoltre sapere di essere “totalmente a disposizione per ulteriori chiarimenti”.

Intanto, anche la Procura di Roma, dopo quelle di Torino e Milano, intende muoversi sulla vicenda Panama Papers. I pm di piazzale Clodio stanno seguendo, sempre secondo l’Ansa, l’evolversi del caso che coinvolgerebbe anche cittadini italiani e in queste ore si sta valutando la possibilità di aprire un fascicolo di indagine. A breve potrebbero essere avviati accertamenti con l’affidamento di una delega alla Guardia di Finanza.