Bruxelles: bilancio vittime e scontri polizia-hooligans

Le autorità del Belgio hanno diffuso un aggiornamento sul bilancio delle vittime degli attentati a Bruxelles del 22 marzo scorso. Sono 28 le persone morte negli attacchi più i tre kamikaze, due all’aeroporto di Zaventem e uno alla metro di Molenbeek, e per i quali non è stata possibile l’identificazione. Delle 28 persone uccise, 24 sono state identificate (14 all’aeroporto e 10 alla metro), 13 belgi e 11 stranieri.

340 i feriti, 101 sono ricoverati in terapie intensive, tra loro 32 ustionati gravi.

Nel frattempo, a Place de la Bourse, si registrano scontri tra polizia e circa 450 hooligans che a sorpresa si sono uniti ad altre centinaia di persone presenti per ricordare le vittime degli attentati. Gli ultrà, vestiti di nero, sono arrivati da Vilvorde, nonostante le autorità belghe avessero vietato la “Marcia contro la paura“, inizialmente prevista oggi. Secondo le immagini mostrate in diretta live streaming, erano ubriachi e scandivano slogan come “Hooligan belgi, siamo a casa nostra”. Gli agenti, in tenuta antisommossa, hanno chiuso gli accessi alla piazza.