La copertina di Crozza di Martedì 22 Marzo 2016 - Video La7

La copertina di Crozza di Martedì 22 marzo 2016. Non poteva non affrontare il terribile tema degli attentati di Bruxelles con il titolo: “Siamo in guerra. La politica non lo dice, ma tra i comici la notizia circola già”. Pungente ma allo stesso stempo divertente la copertina di Crozza su La7 andata in onda martedì sera con la nuova puntata del settimanale di politica e attualità DiMartedì condotto da Giovanni Floris. Ripercorriamo alcune battute di Crozza e poi a fondo articolo il link con il video.

“In giorni così, mi sento come Marylin Monroe in Corea per tirar su il morale alle truppe. Siamo in guerra. La politica non lo dice, ma tra i comici la notizia circola già. Noi attacchiamo coi droni, loro coi trolley. Loro fanno attacchi terroristici… noi ‘raid’ come un insetticida”.

“Se togli materie prime da Continenti e lo chiami ‘esportare democrazia’… poi si accorgono di import-export sbilanciato. Qualcuno i nostri raid li chiama ‘politiche umanitarie’.

Io preferisco chiamarli politiche ‘monetarie‘. Un giorno di guerra costa 200 mln, come 10 ospedali in Africa. Con ponte di Pasqua Congo diventa set Grey’s Anatomy“.

Gino Strada, un chirurgo che dovrebbe fare il politico. Marino, un politico che dovrebbe tornare a fare il chirurgo. Ok adozione a coppia omosessuale. Politica ha dimenticato una Legge del 1983 che lo consente… da 33 anni. Boschi? Solo in una dittatura un Ministro non si dimette quando il papà viene indagato per bancarotta fraudolenta“.

Quanti candidati a Roma? Ormai sembra una fiaba: L’unico che non si candiderà a Roma, lo faranno sindaco. Meloni mai stata fascista. Ha fondato un partito con La Russa perché le piaceva la sua voce. Se Meloni mai fascista, Landini mai sindacalista, Razzi mai opportunista e Berlusconi è ancora vergine“.

Guarda il video con la copertina di Maurizio Crozza di martedì 22 marzo 2016.