USA: batterio killer in scatolette di tonno

Bumble Bee Foods, azienda californiana specializzata nella cottura e nell’inscatolamento del tonno, ha emesso un richiamo volontario di 31.579 scatolette di tonno che potrebbero essere contaminate. La società di San Diego ha dichiarato che il richiamo coinvolge le scatolette che sono state prodotte nel mese di febbraio e distribuite a livello nazionale. Finora, la società ha riferito di non avere ricevuto segnalazioni di malattie legate a questi prodotti. Bumble Bee ha inoltre riferito che il richiamo di questi prodotti è dovuto alla “deviazione di processo” che si è verificata durante la produzione in un impianto di imballaggio non di proprietà o gestito dalla società. Sempre secondo il comunicato stampa, durante la fase di sterilizzazione commerciale, sarebbe avvenuta la contaminazione da parte di “organismi che causano il deterioramento” o da “agenti patogeni”.

L’azienda precisa che l’operazione è stata avviata a scopo precauzionale.

Bumble Bee Foods sta lavorando a stretto contatto con la FDA per procedere comunque in via del tutto cautelativa al ritiro delle confezioni ancora presenti nei negozi. I consumatori che dovessero avere ancora delle scatolette di tonno in casa, sono pregati di contattare il Servizio Consumatori Bumble Bee Foods per la sostituzione o il rimborso. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”precisa, infine, che solo i lotti 8660000020 5oz Bumble Bee Chunk Light Tuna in Water con scadenza minima del 02/10/2019, 02/16/2019, 02/17/2019, 02/18/2019, 02/22/2019, 02/23/2019, 02/25/2019 – 8660000021 5oz Bumble Bee Chunk Light Tuna in Oil con scadenza minima 02/23/2019 e 8660000736 4 Pack of 5oz Bumble Bee Chunk Light Tuna in Water con scadenza minima 02/9/2019, 02/10/2019, 02/22/2019, 02/29/2019 sono interessati dal richiamo precauzionale, e che tutte le altre referenze di Tonno in scatola sono assolutamente sicure per il consumo.