Festa del Papà con Massimiliano Rosolino e la protesta di mamme e pediatri

Per la Festa del Papà del 19 marzo, oggi vi parliamo di Massimiliano Rosolino. Nuotatore italiano e campione olimpico, è anche genitore “ambasciatore” di uno stile di vita sano e di una corretta nutrizione. Da qualche giorno on air nella nuova campagna “Aptamil 3 Latte di crescita” con pay off “Il suo futuro è nelle tue mani”, è stato scelto come testimonial ed esempio di stile di vita equilibrata e nutrizione corretta.

Secondo quanto riportato da mamme.it, però, “ha suscitato polemiche l’endorsment (a pagamento) di Massimiliano Rosolino nei confronti di una nota marca di latte in polvere, di cui è il testimonial. E allora associazioni di mamme e pediatri gli hanno scritto per dirgli che non ci sono evidenze scientifiche che sostengono quello che si dice in quella pubblicità“.

Da bambino alle prime esperienze con lo sport ad adulto atleta e campione fino ad oggi, in cui è papà di due bimbe di 4 e 6 anni, Massimiliano Rosolino ha incarnato i valori di un’attenzione ad un’alimentazione bilanciata, all’impegno nello sport e alla vita attiva.

“Sin da bambino ho sempre pensato che per affrontare le grandi e piccole sfide della vita quotidiana, nello sport come a scuola e nel lavoro, sia fondamentale nutrire corpo e mente nella maniera corretta e abituare il fisico e il cervello ad essere sempre attivi. L’ho sperimentato giorno dopo giorno su me stesso ed ora mi impegno quotidianamente anche nelle vesti di padre: cerco infatti di trasmettere questi valori alle mie figlie, insegnando passo per passo le scelte giuste da compiere e le abitudini corrette da adottare – spiega Massiliano Rosolino – Per questo, ci tengo a poter condividere con gli altri genitori piccole sfide e traguardi quotidiani, insieme a consigli e segreti che spero possano essere utili”.

I segreti di papà Rosolino

Chi ben comincia è a metà dell’opera. Niente di più vero di questo principio per impostare sane abitudini alimentari e uno stile di vita. Studi recenti hanno infatti dimostrato come, al di là dei geni, la nutrizione e gli altri fattori ambientali abbiano un ruolo importante per il benessere del bambino e del futuro adulto. Come spiegano i pediatri, i primi mesi di vita rappresentano delle opportunità uniche e imperdibili per intervenire sulle abitudini dei bambini e costruire le basi per un benessere presente e futuro.

Il rapporto con lo sport non è sempre così semplice, almeno all’inizio. È però fondamentale instaurare al più presto un rapporto con l’acqua: è lì che i bambini imparano a muovere tutto il corpo e a respirare correttamente, in modo che le due cose combinate permettano loro di riuscire a stare a galla. E prima cominciano, più è facile e naturale, come per una lingua straniera o andare in bicicletta. Poi, quando avranno preso davvero confidenza con l’acqua, impareranno anche a nuotare. Una volta presa confidenza con l’acqua, sarebbe importante far seguire ai bambini dei corsi di nuoto, scegliendo magari quelli impostati come un’esperienza quanto più possibile vicina ad un momento di gioco.

Ad ognuno il suo: non bisogna avere fretta che il bambino diventi adulto. Così come non bisogna cadere nell’errore che i figli possano mangiare le stesse cose dei genitori, solo in porzioni ridotte. I bimbi hanno bisogno di cibi adeguati e giusti per i loro diversi momenti di crescita e in questa scelta bisogna farsi guidare sempre dal pediatra di fiducia.

L’avvio della giornata deve essere adeguato. Mai far saltare la colazione ai bambini o ridurla a 5 minuti. Per abituar loro a darle il giusto peso, Rosolino e tutta la famiglia apparecchiano tavola insieme, senza far mai mancare ad ognuno il suo latte.

Dormire quanto serve e a orari regolari. Per garantire alle sue figlie uno stile di vita sano, Rosolino ha stabilito la regola di dormire almeno 11 ore. I bambini fanno tante attività e utilizzano tante energie durante il giorno per cui serve un’abbondante quantità di riposo.

Alternare l’impegno a di momenti di svago. I bambini sono sottoposti a innumerevoli sollecitazioni durante il giorno quindi bisogna pensare che anche loro si stressano. Il divertimento è un momento essenziale per il loro benessere, è parte integrante di uno stile di vita sano e aiuta a ridurre il loro grado di stress. Il segreto è quello di cercare di educarli divertendosi.