Una bella Inter costringe la Juventus ai lavori straordinari (VIDEO)

INTER JUVENTUS 3-5 VIDEO. La più bella Inter di questa stagione qusi riusciva nell’intento di eliminare la Juventus in Coppa Italia. Al termine dei 90 minuti regolamentari infatti, l’Inter era riuscita a rimontare i tre gol di svantaggio dell’andata battendo la Juventus con altrettanti tre gol. Una partita emozionante condizionata anche da errori arbitrali gravi di Gervasoni, come quello al 16′ quando Medel commetteva un chiaro fallo u Hernanes in uscita ma che non veniva fischiato dall’arbitro che lasciava proseguire. Medel serviva Brozovic il quale realizzava l’uno a zero.

Juventus in bambola e allora ci pensa Ljajic che coglie la traversa con un destro a giro. In avvio di ripresa, Eder sfonda a destra e Perisic realizza al minuto 49′. A pochi minuti dal termine Rugani atterra Perisic in area, e dagli 11 metri Brozovic porta la sua Inter ai supplementari. Dopo 120 minuti di gioco si va ai calci di rigore dove si rivela fatale l’errore dal dischetto di Palacio. La finale di Coppa Italia sarà Juventus-Milan.

Grande merito all’Inter di Mancini per aver dato vita alla più bella partita della stagione, lí dove nemmeno il Napoli, paragonato esageratamente al Barcellona, era riuscito. Per la Juventus si tratta della seconda finale di Coppa Italia consecutiva: non succedeva da 56 anni. Ancora una soddisfazione in casa Juventus dove si alimenta di continuo il palmares.

INTER (4-3-3): Carrizo; Santon, D’Ambrosio, Juan Jesus, Nagatomo; Brozovic, Medel, Kondogbia (Dal 46’ Biabiany); Perisic, Eder (Dal 112’ Manaj), Ljajic (Dal 75’ Palacio). Allenatore Mancini.

JUVENTUS (4-4-2): Neto; Lichtsteiner (Dal 55’ Barzagli), Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado, Sturaro, Hernanes (Dal 70’ Lemina), Asamoah (Dal 86’Pogba); Zaza, Morata. Allenatore Allegri.

Marcatori Gol: Brozovic 16′ (Assist di Medel) 1 – 0, Perisic 49′ (Assist di Eder) 2 – 0, Brozovic su calcio di rigore 82′
3 – 0. Ammoniti: Juan Jesus, Sturaro, Bonucci, D’Ambrosio, Perisic, Lemina, Pogba, Santon, Zaza. Arbitro: Gervasoni

Sequenza dei calci di rigore: Barzagli gol, Brozovic gol, Zaza gol, Palacio traversa, Morata gol, Manaj gol, Pogba gol, Nagatomo gol, Bonucci gol.

Il commento di Massimiliano Allegri (Juventus) nel dopo partita. “Tutto e’ bene quello che finisce bene. Sono contento per la finale raggiunta, avevamo un calendario difficile con il derby, la Lazio in trasferta e poi l’Inter. Le partite pero’ non si possono gestire, dovevamo venire a San Siro e provare a far gol: bisognava far meglio, io sono responsabile. Mi aspettavo potesse diventare cosi’ dura, l’avevo detto in conferenza che non avevamo ancora passato il turno. Queste gare sono complicate, e’ piu’ facile partire da uno 0-0 per avere maggiore attenzione. Gli episodi hanno indirizzato la sfida: sul primo gol c’era un mezzo fallo di Medel, ma noi dovevamo gestire meglio la situazione. Non dovevamo consegnarci in mano all’avversario, non avremmo dovuto rischiare. Ritiro in caso di eliminazione? Uscire sarebbe stato un peccato veniale, senza togliere i meriti all’Inter. In ogni caso dopo i primi settanta minuti in cui loro ci hanno creato tante difficolta’, abbiamo cominciato a giocare e avremmo anche potuto segnare una rete. I ragazzi sono stati bravi ad arrivare ai rigori e alla fine abbiamo centrato l’obiettivo, quindi meritano i complimenti. Rugani? Deve stare sereno e tranquillo, diventera’ un titolare della Juventus, deve acquisire la necessaria personalita’”.

Il commento di Roberto Mancini (Inter) sulla partita di San Siro. “Mi spiace molto per i ragazzi per questa sconfitta deludente ai rigori, hanno giocato davvero bene, hanno fatto una grande partita e meritavano la finale. Spero che questa partita ci dia sicurezza e forza per riconquistare almeno il terzo posto. Spiace di aver perso tanti punti nell’ultimo periodo, quando abbiamo cominciato a concedere gol. Anche domenica a Torino la gara era stata equilibrata e poi è cambiata per un infortunio, non meritavamo di perdere”.