Genoa: si uccide per aver ricevuto una cartella esattoriale da 100 mila euro

GENOVA. Aveva 51 anni l’ex imprenditore disoccupato che si è tolto la vita a Genova.

Il fatto è accaduto dopo che l’uomo ha ricevuto una cartella esattoriale da 100 mila euro. L’uomo si è lanciato dal ponte di corso Europa, una delle arterie viaria principali della città, ed è finito nel torrente Sturla, muorendo sul colpo. Un passante ha visto il corpo nel greto del torrente e ha chiamato il 118 che Secondo una prima ricostruzione eseguita dei Carabinieri, avrebbe accumulato il debito nel corso degli anni non riuscendo a fermare i debiti con l’esattoria che invece sono lievitati. Aveva provato a chiudere l’attività in crisi e ad aprirne di nuove, senza esito. Lascia la moglie e un figlio di 15 anni.