Astronomi impattati da una misteriosa struttura invisibile nella Via Lattea

Si muove a 50 Km al secondo nella Via Lattea. Gli astronomi hanno individuato quelle che sembrano essere enormi strutture “invisibili” ubicate a 3mila anni luce da noi. In “agguato” nello spazio interstellare della Via Lattea, i ricercatori ipotizzano esistono queste strutture invisibili con un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Science.

Secondo i rapporti, queste cose sono enormi. Grandi come le dimensioni dell’orbita della Terra intorno al Sole, potrebbe rivelarsi utile per spiegare dove finisce la materia mancante dell’universo. La rilevazione delle strutture ‘invisibili‘ è stata fatta grazie ai ricercatori del telescopio CSIRO’s Compact Array in Australia orientale.

La scoperta di queste strutture gigantesche potrebbe aiutare gli scienziati a spiegare il mistero che circonda un quasar distante (una massa di energia e luce) e perché è apparso più luminoso nei radiotelescopi per oltre tre decenni.

I ricercatori avvertono che questi grandi oggetti non sono solidi. Gli astronomi affermano che queste strutture misteriose sembrano essere fatti nubi di gas estremamente fresco, un gas sottile esistente che si trova tra le stelle. Astronomi hanno descritto la forma dei misteriosi corpi celesti invisibili come “spaghetti” o “nocciole” con materiale all’esterno e un centro vuoto.

Da dove vengono queste misteriose strutture, la loro età esatta, lo scopo e il numero esatto rimane un grande mistero per gli astronomi. Keith Bannister di CSIRO ha detto a IFLScience che ci potrebbero essere molte migliaia di queste cose nella galassia, osservando anche che queste strutture anomale non hanno nulla a che fare con la materia oscura.