La pattinatrice Nancy Kerrigan subito dopo l'aggressione VIDEO YOUTUBE

Mercoledì 27 gennaio Enrico Ruggeri racconta a Il Falco e il Gabbiano in onda alle 15:30 su Radio 24 la storia di una pattinatrice americana: una bellissima ragazza del Massachussets che è diventata più famosa per quello che le è successo a bordo pista piuttosto che durante le sue performance olimpiche. Stiamo parlando di Nancy Kerrigan, campionessa americana di pattinaggio artistico divenuta purtroppo celebre soprattutto per motivi extrasportivi: il 6 gennaio 1994 Nancy viene infatti aggredita a una gamba dopo una sessione di allenamento ai Campionati nazionali di Detroit da un uomo incappucciato.

È appena passato Capodanno (6 gennaio 1994) e le attività stanno riprendendo lentamente. Il cielo è grigio e la 24enne Nancy ha appena terminato la propria sessione di allenamento. Dopo aver coperto le lame dei pattini si avvia verso il corridoio dove l’attendono la reporter della Pittsburgh Post-Gazzette Dana Scarton e alcune telecamere.

Normale per una stella dello sport a stelle e strisce. Non è normale, invece, quel che succede nei pochi minuti tra la fine dell’allenamento e l’inizio dell’intervista.

Uno sconosciuto si avvicina al capannello che circonda l’atleta e con un gesto fulmineo la colpisce al ginocchio con un bastone, dandosi poi alla fuga. Le telecamere presenti immortalano gli istanti immediatamente successivi all’aggressione. Lei piange e chiede perché: “Perché, Perché, Perché mi hanno colpito così duramente?” (guarda il video dal titolo “Nancy Kerrigan Attack – Raw Footage and Interviews – January 6, 1994” di IntersportChicago su YouTube).

In seguito si scoprirà che il mandante di quell’attacco, volto a non farla camminare, è Jeff Gillooly, ex marito dell’atleta Tonya Harding, che voleva qualificarsi a tutti i costi alle Olimpiadi di Lillehammer.

Enrico Ruggeri racconta la storia di Nancy Kerrigan a Il Falco e il Gabbiano in onda mercoledì 27 gennaio alle 15:30 su Radio 24. Per l’ascolto www.radio24.it.