Scandalo cartellino Sanremo: licenziati 4 dipendenti per assenteismo

La città sta diventando famosa non solo per il Festival della Musica Italiana del mese prossimo. Il provvedimento era nell’aria ed è puntualmente arrivato. È stato confermato infatti che il Comune di Sanremo ha licenziato quattro dei dipendenti coinvolti nell’inchiesta Stakanov sull’assenteismo, iniziata il 22 ottobre scorso. Il sindaco Alberto Biancheri: “abbiamo firmato i primi quattro provvedimenti di licenziamento.

Altri licenziamenti ci saranno nei prossimi giorni”. Il provvedimento è arrivato in seguito alle risultanze della Commissione disciplinare. L’inchiesta portò a 35 arresti, 8 obblighi di firma e 75 indagati, complessivamente gli accertamenti coinvolsero circa 200 persone.

I dipendenti indagati sono accusati, a vario titolo, di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. Il caso del Comune di Sanremo era stato anche citato dal premier Matteo Renzi. Nel mese di ottobre le indagini della Guardia di Finanza accertarono che 196 su 528 dipendenti del Comune di Sanremo, attuavano “abitualmente e sistematicamente” condotte illecite di diverse tipologie ma “tutte accomunate dal fine di adattare illecitamente gli orari e la presenza sul posto di lavoro alle proprie esigenze personali”.