Mistero Alieno: nella valigetta Ahnenerbe due teschi appartenenti a creature sconosciute

RUSSIA – A molti potrebbe sembrare una scena di un film di Indiana Jones. Rapporti pubblicati sui giornali russi “Komsomolskaya Pravda” e “Rossiyskaya Gazeta“, indicano che è stata ritrovata una valigetta appartenente alle SS tedesche con al suo interno due teschi alieni, tra le montagne della regione del Caucaso di Adygea.

Ahnenerbe era probabilmente la società più segreta all’interno delle SS. Si dedicava allo studio dell’occulto e delle forze soprannaturali sulla Terra. Secondo i ricercatori, è probabile che i membri delle SS erano interessati ai misteri degli antichi dolmen del Nord del Caucaso e alle elevate quantità di radioattività presente nella regione conosciuta come il canyon Kishinski. All’interno della valigetta anche una mappa di fabbricazione tedesca del territorio di Adygea che si pensa sia stata creata nel 1941. Gli esperti sono rimasti stupiti dalla precisione e dalla completezza della mappa.

Gli storici conoscono molti dettagli sull’operazione Wehrmacht Edelweiss che ha avuto luogo sulla vetta del Monte Elbrus (la vetta più alta della catena del Caucaso e della Russia e secondo alcuni il massiccio più elevato d’Europa e pertanto una delle Seven Summits del Pianeta), che si trova nella repubblica di Kabardino-Balkaria, nel Caucaso russo. Tuttavia, lo scopo esatto di questa misteriosa organizzazione presente nelle montagne di Adygea era e rimane un profondo mistero, così come il collegamento tra la misteriosa valigetta, i suoi contenuti, e i due crani anomali che non hanno certo un aspetto umanoide.

Molte persone credono che i nazisti erano interessati alle costruzioni dolmens di epoca preistorica attribuiti ai costruttori Atlantidei situati nella regione del Nord del Caucaso, considerati da molti come “la porta dei modni paralleli”. Ancora oggi la gente parla di eventi insoliti nella zona. Recentemente c’è stato un articolo sulla stampa locale, che ha parlato del ritrovamento di uno scheletro gigante di tre metri di altezza, che apparteneva a una razza umana sconosciuta nella Gola di Borjomi.

Mistero Alieno: nella valigetta Ahnenerbe due teschi appartenenti a creature sconosciute

Media russi scrivono che i misteriosi teschi sono stati trovati

in una grotta sul monte Bolshoi Tjach quasi due anni fa da un gruppo di esploratori guidati dall’etnografo Vladimir Melikov. Secondo Melikov, la creatura di uno dei due teschi era diversa da tutto ciò che l’uomo possa conoscere, e camminava su due gambe. Melikov afferma che tra le caratteristiche più misteriose dei teschi vi è l’assenza di volta cranica e delle mascelle. Le cavità oculari sono insolitamente grandi per appartenere ad un essere umano. “Anche se confrontato con il cranio di un orso, è difficile pensare che non avete nelle vostre mani i resti di una creatura aliena“, ha detto Melikov.

resti di una creatura aliena

L’antica civiltà Anunnaki in Russia? Alcuni ricercatori si spingono oltre e azzardano a collegare i due teschi con l’antica civiltà degli Anunnaki. Dopo aver guardato le immagini, molti suggeriscono che questi crani misteriosi erano ricercati dagli scienziati della Ahnenerbe in quanto pensavano vossero i “visitatori dalle stelle”, gli dei, i creatori della razza umana, e sapevano esattamente ciò che stavano cercando. “Siamo in grado di costruire tutti i tipi di versioni e congetture, ma la verità è che i resti trovati tra le montagne di Aguideya vi costringerà a ripensare tutto quello che immaginate di sapere”, spiega Bormotov, professore del dipartimento di economia e management del “Maikop State Technological University”.