Terremoto Oggi tra Calabria e Sicilia Magnitudo 7,1: era il 28 settembre 1908 quando un maremoto (tsunami) distrusse entrambe le sponde dello stretto di Messina

INGV Terremoti pubblica un articolo interessante in memoria del devastante terremoto in Calabria e Sicilia del 28 dicembre 1908 alle ore 5:20:27 locali. Un maremoto (tsunami) distrusse entrambe le sponde dello Stretto di Messina. Fu quella la più grave catastrofe che il giovane Stato italiano si trovò ad affrontare per l’altissimo numero di morti e le distruzioni subite da centinaia di centri abitati.

L’articolo vede la pubblicazione anche di alcune foto storiche: foto 1 e foto 2. Segnalato dai testimoni da 5 a 10 minuti dopo il terremoto, il maremoto fu di violenza straordinaria e lasciò in desolazione entrambe le coste dello Stretto. Sulla costa calabrese l’altezza massima delle onde fu compresa tra i 6 e gli 11 metri circa nel tratto da Gallico Marina a Lazzaro, con un massimo di circa 13 metri rilevato in un punto poco a sud del paese di Pellaro. Il valore di magnitudo fu di 7,1, secondo i dati convergenti risultanti dalle analisi delle registrazioni strumentali e delle stime macrosismiche.

Questo e' un post della categoria MEMO-NEWS, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage di NotizieIN. Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra. Qui c'e' l'elenco di tutte le ultime MEMO-Notizie.