Se un giorno il pianeta Marte venisse colonizzato

Se un giorno il pianeta Marte venisse colonizzato, dovrebbe mantenere la sua indipendenza dalla Terra? Lo sapevate che esiste il cosidetto diritto interplanetario che avverte: “lo spazio extra-atmosferico non è soggetto ad appropriazione nazionale né rivendicandone la sovranità, né occupandolo, né con ogni altro mezzo“. È l’articolo 2 del Trattato sullo spazio extra-atmosferico del 1967.

È stato firmato da Stati Uniti, Regno Unito e Unione Sovietica il 27 gennaio 1967, ed è poi entrato in vigore il 10 ottobre 1967.

L’inizio di una nuova civilizzazione su Marte, potrebbe essere l’opportunità per emendare il nostro passato colonizzatore. Per quello, i governi e imprese dovrebbero rinunciare a conquistarlo. Gli umani potrebbero popolarlo, però non sarebbero proprietari di nessun terreno e neanche dovrebber orendere conto a nessun paese. Si trasformerebbero in abitanti del pianeta rosso.

“Con Marte abbiamo il potenziale per fare qualcosa differente da quello fatto fino adesso” ~ Haqq-Misra, ricercatore Blue Marble Space.