Cosa potrà fare Ilary Blasi dopo l'ultima puntata di Le Iene?

Quella andata in onda ieri sera era l’ultima puntata de Le Iene del 2015. È stata anche l’ultima puntata per Ilary Blasi, la famosa moglie di Francesco Totti. Tanti i temi toccati in questa ultima puntata. Si è iniziato con l’inchino al boss con la colonna sonora del film “Il Padrino”, con Giulio Golia che è andato a intervistare chi ha condivido il video.

Si è parlato con Nadia Toffa delle persone con l’HIV che hanno rapporti sessuali senza protezione senza prima avvisare del loro problema. Immancabile il moralizzatore il quale è andato a salutare Umberto Smalia per farsi raccontare della storia del conto da sei mila euro a Berlusconi.

Spazio anche alla storia di Caterina la quale non sa quanti anni ha, non sa leggere, e non conosce i soldi. Le Iene sono andate a scoprire com’è sopravvissuta finora. Giovanna Nina Palmeri è diventata portiere in un casa davvero speciale, quella di Casa Vanessa, una casa che aiuta i malati di leucemia.

Della serie “Il comune sbaglia e indovinate chi deve pagare? I cittadini” ci ha pensato Mauro Casciari. Marco Maisano invece si è occupato dei clandestini imprigionati e costretti a imbarcarsi per destinazioni sconosciute: “gli sbarchi forzati che nessuno racconta”.

Dopo la classifica per sapere cosa potrà fare Ilary Blasi dopo Le Iene (foto in alto), è stato il turno del servizio di Gaetano Pecoraro che ha spiegato perchè la fibra di Fiumicino non funziona. Enrico Lucci ha incontrato i pochi playboy rimasti della generazione d’oro.

Le Iene hanno intervistato anche Luciano Moggi il quale è stato radiato a vita dal mondo del calcio. Dino Giarruso ha presentato il servizio “Il Baobab è un posto per chi non ce l’ha, e ora lo vogliono sgombrare! Facciamo qualcosa!”. E dopo Antonio Calò che con la sua famiglia ha accolto in casa sei profughi gambesi, i saluti finali con Teo, Ilary e il Trio Medusa.

Saluti finali de Le Iene 2015.