La copertina di Crozza sul vertice del clima e le tradizioni del Natale

DIMARTEDÌ PUNTATA 1/12/2015. Come ogni martedì sera Maurizio Crozza apre nella copertina la puntata DiMartedì di La7 condotta da Giovanni Floris. Tra i suoi passaggi l’assurdità del vertice del clima a Parigi tra i potenti della terra mentre questi combattono sull’orlo di una terza guerra mondiale per la conquista del petrolio, il quale risulta essere la prima causa del surriscaldamento globale. Immancabile poi, i riferimenti allo scandalo (gonfiato alla bufalata dai media) sul preside della scuola di Rozzano che sembrava avesse cancellato la Festa del Natale. Anche Crozza spiega a Salvini, arrivato in pompa magna a Rozzano con un presepe in mano, che i protagonisti erano tutti arabi tranne i Re Magi che erano curdi. Di seguito alcune delle migliori battute di Crozza della serata. Guarda il video qui.

“Vedere Bersani in tv è come vedere Pietro Paolo Virdis, bravo, vecchia gloria, fuoriclasse. Ma che fa adesso?”.

“Tradizioni? Come se Bersani difendesse valori PD con Renzi segretario.

E’ più credibile il vecchio ciccione lappone!”.

“Per rivivere evento di 2000 anni fa in Palestina, un abete del Trentino e regali da un lappone vestito da Coca-Cola”.

“Natale tradizione italiana? Solo isterici che comprano regali, mangiano 82 portate e tombola con parenti che odiano”.

“Salvini a Rozzano difende il presepe. Salvini, tutti quelli del presepe erano ARABI e i Re Magi CURDI”.

“A Rozzano bufala del preside contro Natale. Ma sono arrivati Salvini, Gelmini. Sembrava il promo di Guerre Stellari”.

“Renzi: Signori miei, ho soluzione: diamo 80€ al clima ‘una tantum’ e 500€ a tutti i faggi che compiono 18 anni”.

“Ban Ki-Moon: ‘il mondo nelle vostre mani’. A parte quelle di Renzi che in mano ha sempre il telfonino”.

“A Parigi gli stessi che fanno Terza Guerra Mondiale. Come se i tarli si riunissero per salvare il legno”.

“Putin si impegna su riscaldamento globale. Ogni 6 mesi minaccia chiusura rubinetti del gas”.

“Secondo me Putin e Erdogan parlano di clima per imbarazzo. Come quando non sai di cosa parlare”.

“Putin e Erdogan sul riscaldamento globale stanno facendo tanto. Se s’incontrano si crea subito il gelo”.

“A Parigi stanno decidendo se chiamarla guerra fredda o guerra tiepida”.

“A Parigi discutono di clima Hollande, Merkel, Obama, Erdogan, Putin. A Parigi. Che clima vuoi ci sia? Di m*rda”.

“Giova, ricordavi un novembre così caldo? Di questo passo Babbo Natale in bermuda e Befana porterà il Calippo”