Spazio Ultima Frontiera: gigantesco buco al Polo Sud di Cerere.

Una porta a un mondo alieno? Sembra che il misterioso pianeta nano Cerere si stia guadagnando il titolo di essere uno dei più enigmatici (nani) pianeti del nostro sistema solare. Tutto è cominciato con le strane macchie chiare fotografate dalla Missione Dawn sulla superficie del pianeta nano, strane macchie luminose che finora hanno svegliato l’immaginazione dei lettori e dei media di tutto il mondo. Le luci enigmatiche sono state anche utilizzate dagli ufologi per confrontarle con quelle delle città sulla Terra viste dallo spazio: sembrano come quelle misteriose visibili sulla superficie di Cerere.

Se si confronta l’immagine delle luci su Ceres con l’immagine di una città della Terra, fotografata dallo spazio, possiamo dire che i due sembrano molto simili … È come se fossimo di fronte a una città extraterreste su Ceres. L’illusione ottica può farci giocare con la mente. È anche vero però che nessuno può escludere a questo punto una città aliena su Cerere, come nessuno può escludere si tratti di un ennesimo caso di Pareidolia.

Vi ricordate le Piramidi su Cerere? Poco dopo la scoperta delle luci, un’altra scoperta è stata fatta su Cerere. Una enorme ‘struttura’ piramidale scoperta in una vasta regione su Cerere dove non ci sono montagne. Ora, combinando le immagini scattate tra agosto e ottobre di quest’anno da parte del veicolo spaziale Dawn della NASA, è stata creata la prima mappa ad alta risoluzione delle regioni polari, rivelando una superficie butterata con un gran numero di crateri: una montagna di 20 Km di diametro e una grande zona scura.

Secondo un articolo pubblicato sul sito web della NASA, “il Polo Sud di Cerere è quasi nel buio più totale, perché è stato in ombra da quando il veicolo spaziale Dawn ha iniziato la sua orbita attorno al pianeta

nano in marzo”. Tuttavia, “due crateri della regione, chiamati Atlas e Zaddeni può essere chiaramente individuati nelle immagini”.

Il Polo in ombra del pianeta nano ha provocato la formulazione di una serie di teorie che tentano di spiegare cosa Cerere nasconda in uno dei suoi Pole. Alcuni pensano che potrebbe essere un ingresso ad un mondo alieno sotterraneo. Sono gli stessi che hanno formulato le teorie sul recente ritrovamento della “Mega Struttura Submarina in California: Base Segreta Aliena o Porta d’Entrata ad Atlantide?“.

Tutto l’opposto l’altro Polo. Il Polo Nord di Cerere è molto ben illuminato e numerosi crateri molto importanti circondano una enorme montagna chiamata Ysolo Mons. Le immagini usate per creare i ritratti polari pubblicate in questo articolo (visualizzatelo in alta risoluzione) sono state scattate tra il 17 agosto e il 23 ottobre, quando la sonda spaziale della NASA stava orbitando intorno al pianeta nano a soli 1470 chilometri dalla superficie. La mappatura dei poli di Cerere aiuterà ‘Agenzia Spaziale a capire meglio la formazione dei crateri e servirà per fare un quadro comparativo per le altre regioni del pianeta.

Come potete vedere Cerere ha certamente vinto il titolo come uno degli oggetti più enigmatici e misteriosi del nostro sistema solare.