Richiami Auto Usa: Ford Fusion e Mercury Milan a rischio incendio

Ford Motor Company ha annunciato un richiamo di 450 mila auto negli Stati Uniti a causa di una possibile perdita di carburante dovuta a un difetto del serbatoio, con conseguenti pericolo di incendio. La misura riguarda la Ford Fusion e la Mercury Milan.

Mentre le comunicazioni stanno giungendo ai singoli proprietari, l’azienda ha reso noto che il provvedimento riguarda solo vetture le berline di medie dimensioni costruite fra il 21 luglio 2008 e il 4 marzo 2011 ed includono anche i modelli 2010-2011 Ford Fusion e Mercury Milan.

Il difetto sta all’interno del sistema di alimentazione, in particolare nella valvola di spurgo canister.

Questa valvola di spurgo è responsabile dell’invio eccessivo dei vapori di carburante al motore per la combustione. Sui veicoli Ford summenzionati, questa valvola può funzionare in modo improprio, con conseguente modifica della pressioni del carburante all’interno del serbatoio stesso.

Variazioni di pressione ripetute possono creare delle pericolose abrasioni del serbatoio del carburante causando delle perdite, aumentando il rischio di incendio. Anche se fino a oggi non si sono verificati incidenti legati a questo problema, l’azienda ha voluto correre ai ripari prima che ciò potesse accadere.

Pertanto, sottolinea Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, è consigliabile che i proprietari di queste auto prestino la massima attenzione e che si rivolgano subito alle autofficine autorizzate o ai Concessionari in Italia nel caso in cui la propria autovettura corrisponda ai modelli in questione.