Nuovi 20 euro in circolazione da domani 25 novembre. Dal 25 novembre entrerà in circolazione la nuova banconota da 20 euro, la seconda della serie “Europa” dopo il taglio da 5 euro e dieci euro introdotto lo scorso anno. Dalla prossima settimana infatti i consumatori dei paesi della zona euro potranno avere tra le mani la novità ideata dalla Banca centrale europea (BCE).

Come le precedenti, anche l’inedito biglietto di banca proporrà un motivo legato alla storia architettonica del Vecchio Continente. Se la cartamoneta da cinque euro evidenziava il periodo classico e quella da dieci l’epoca romanica, i 20 euro riportano lo stile gotico, in attesa della banconota da 50 euro con il Rinascimento e di quella da 100 con il Barocco e il Rococò.

Sulle banconote da 20 euro sarà visibile in alcuni punti specifici la figura mitologica greca della principessa Europa, amata da Zeus, e da cui deriva il nome del continente. La cartina di quest’ultimo sulla nuova banconota vedrà pure Cipro e Malta, assenti su quelle da 5 e 10 euro.

Per la BCE il biglietto da 20 euro sarà la cartamoneta più facilmente verificabile nella sua autenticità. Secondo Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non mancano le perplessità: come è già accaduto per le nuove banconote da 5 e 10 euro, si teme che anche per quella da 20 euro ci saranno problemi nel suo utilizzo, per esempio ai distributori automatici di benzina che inizialmente non riconoscevano le nuove banconote.

La Bce si è comunque attrezzata a diffondere opuscoli informativi a tutte le aziende e agli esercizi commerciali in modo da permettere loro di riconoscere bene la nuova banconota e diffondere la loro conoscenza anche alla clientela, oltre che aggiornare i software delle macchinette.

La serie “Europa”

La nuova serie di banconote è denominata “Europa” perché integra in ciascun taglio due caratteristiche di sicurezza recanti il ritratto di Europa, figura della mitologia greca da cui prende il nome il nostro continente.

Stessa scala di tagli

L’introduzione delle nuove banconote avviene in modo graduale nell’arco di alcuni anni, ossia un taglio dopo l’altro in ordine ascendente; ai biglietti da €5, da €10 e da €20 seguirà quindi quello da €50, poi quello da €100 e così via. La scala dei tagli resta invariata, ovvero €5, €10, €20, €50, €100, €200 e €500.

Calendario di emissione

L’esatta tempistica per l’emissione degli altri tagli sarà stabilita e comunicata in seguito al pubblico e alle categorie professionali che operano con il contante.

Avanzate caratteristiche di sicurezza

La seconda serie è dotata di elementi di sicurezza nuovi e più avanzati che offrono una maggiore protezione dalla falsificazione.

Evoluzione del disegno

Le nuove banconote rappresentano un’evoluzione degli elementi grafici. Da un lato mantengono gli stessi disegni della prima serie (ispirata al tema “Epoche e stili”) e gli stessi colori dominanti; dall’altro, sono state lievemente modificate per integrare le avanzate caratteristiche di sicurezza. La nuova serie risulta quindi facilmente distinguibile dalla prima. L’incarico di rinnovare la veste grafica dei biglietti in euro è stato affidato a seguito di una selezione a Reinhold Gerstetter, bozzettista indipendente che opera a Berlino.

Per agevolare le persone con problemi visivi

Nella fase di progettazione della seconda serie, come per la prima, sono state consultate persone con problemi visivi, per tenere conto delle loro esigenze nell’elaborazione dei bozzetti definitivi.

Resistenza all’usura

Il taglio da €5 e quello da €10 sono stati i primi due della serie “Europa” a entrare in circolazione. Poiché passano spesso di mano in mano quale diffuso strumento di pagamento, entrambe le banconote sono state dotate di un sottile rivestimento protettivo per renderle più resistenti nel tempo. Ciò consentirà una minore frequenza di sostituzione e quindi una riduzione dei costi e dell’impatto ambientale.

Circolazione simultanea della prima e della seconda serie di banconote

I biglietti in euro della prima serie continueranno a essere immessi in circolazione insieme alle banconote della serie “Europa”, fino a esaurimento delle scorte. In seguito verranno gradualmente ritirati.

Valore delle banconote della prima serie

La data in cui la prima serie cesserà di avere corso legale sarà comunicata con largo anticipo. Tuttavia, le banconote della prima serie manterranno sempre il proprio valore e potranno essere cambiate per un periodo di tempo indeterminato presso le BCN dell’Eurosistema.