Ala Octa: salito a 41 i colpiti dal prodotto oftalmica in cattive condizioni

L’Agenzia spagnola ha annunciato che 41 pazienti avevano subito complicazioni dopo un intervento chirurgico degli occhi, e che 13 di loro hanno perso la vista. Un prodotto oftalmico tedesco, Ala Octa, è stato dichiarato responsabile e ritirato dal mercato spagnolo. Il 23 settembre, l’agenzia di sicurezza nazionale del farmaco e dei prodotti per la salute francese (ANSM) ha annunciato il ritiro di questo prodotto dal paese. Ala Octa infatti è un prodotto oftalmico sospettato di aver provocato la perdita della vista di alcuni pazienti in Spagna e in Francia.

L’annuncio dell’Agenzia spagnola, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, conferma la pericolosità di questo prodotto. Analisi chimiche e tossicologiche sono attualmente in corso e i campioni sono stati inviati a un Istituto specializzato di ricerca spagnolo. Sono stati confermati 41 casi, tra cui 13 pazienti che hanno perso la vista dall’occhio operato. Intanto ieri in Svizzera la società Alamedics ha invitato i suoi clienti a non utilizzare più l’Ala Octa. L’azienda si è mossa su richiesta di Swissmedic, dopo che in un ospedale elvetico è emerso un grave caso con effetti collaterali nocivi. In Italia sino ad ora non stati confermati casi.