Viaggiare Sicuri: Caos voli su Sharm El Sheik in Egitto

VIAGGIARE SICURISospensione voli aerei Gran Bretagna ed Irlanda da e per Sharm El Sheik. Il 31 ottobre scorso un aereo di una compagnia commerciale russa si è schiantato nella regione del Sinai dopo il decollo dall’aeroporto Sharm el Sheikh. Alla luce di tale incidente, Gran Bretagna ed Irlanda hanno sospeso momentaneamente i voli da e per Sharm El Sheik per controlli di sicurezza presso lo scalo aereo della località egiziana.

Dopo lo schianto dell’aereo russo in Sinai e la decisione di molti Paesi di bloccare i voli delle loro compagnie aeree sulla penisola egiziana, è caos all’aeroporto di Sharm El Sheik.

Ma il ministro dell’aviazione civile egiziana Hossam Kamal, assicura che sono in programma per la giornata di oggi “23 voli dalla Russia, 8 dall’Ucraina, 3 dall’Italia e uno dal Belgio. Oltre ad altri 22 voli interni nello scalo sono previsti anche 2 voli dall’Arabia Saudita e uno dalla Giordania”.

Intanto, sono 180 i passeggeri che sarebbero dovuti rientrare in serata a Malpensa, da Sharm El Sheikh con il volo EasyJet di ritorno cancellato in partenza da Milano. La compagnia precisa che in collaborazione con il governo britannico sta mettendo a punto un piano di intervento per riportare in passeggeri in Italia. Il volo era previsto in atterraggio alle 20:50 di ieri sera.