Risultati Europa League: Vittoria Lazio, Fiorentina Sconfitta in casa

RISULTATI EUROPA LEAGUE 22 10 2015. La Lazio compie una impresa e vince giocando in dieci uomini per 84 minuti e vola in testa al Gruppo G. Crollo viola allo Stadio Franchi dove la Fiorentina ha perso giocando contro l’ultima in classifica del campionato polacco.

Lazio-Rosenborg 3-1

Alessandro Matri, il suo commento: “E’ un bel passo in avanti. Sappiamo di essere primi ed e’ stata una bella prova di maturita’, perche’ abbiamo giocato in 10 per 85′: siamo stati bravi a gestirla e vincerla, anche se nel finale dovevamo evitare quel rigore. Non ci sono perche’, e’ una casualita’, dobbiamo lavorare per portare a casa anche punti in trasferta. Quanto giochero’? Il campionato e’ lungo, ci sono tante partite da disputare, lo spazio lo trovero'”.

Lazio (4-2-3-1): Berisha; Konko, Mauricio, Hoedt, Radu; Onazi (11’ Gentiletti), Cataldi; Candreva, Mauri (75’ Milinkovic-Savic), Felipe Anderson (70’ Lulic); Matri. Allenatore Pioli. Rosenborg (4-3-3): Hansen; Svensson (76’ Konradsen), Bjordal, Eyjolfsson, Dorsin (62’ Mikkelsen); Jensen, Selnaes (89’ Vilhjalmsson), Midtsjo; De Lanlay, Soderlund, Skjelvik. Allenatore Ingebrigtsen.

Marcatori Gol: A Matri 28′ (Assist di A Candreva) 1 – 0, Felipe Anderson 54′ (Assist di A Matri) 2 – 0, 2 – 1 69′ A Søderlund (Assist di J Skjelvik), A Candreva 79′ su calcio di rigore 3 – 1. Arbitro: Pawel Gil (Polonia). Note: ammoniti Matri (L) e Konko (L); espulso Mauricio (L) al 6’.

Classifica Gruppo G: Lazio prima con 7 punti, Saint-Étienne e Dnipro 4 punti, Rosenborg un punto.

Fiorentina-Lech Poznan 1-2

La capolista della Serie A viene battuta incredibilmente dall’ultima in classifica del campionato polacco. Una squadra che in 12 giornate ha vinto solamente una partita contro tre pareggi e otto sconfitte. Amen.

Fiorentina (4-3-3): Sepe; Tomovic, Roncaglia, Astori, Pasqual (68’ Bernardeschi); Mati Fernández, M. Suárez (73’ Ilicic), Verdú (65’ Vecino); Rebic,Babacar, Rossi. Allenatore Paulo Sousa. Lech Poznan (4-5-1): Burić; Kędziora, Dudka, Kamiński, Kádár; Tetteh, Trałka, Lovrencsics, Holman (68’ Hamalainen), Formella; Thomalla (63’ Kownacki, 77’ Gajos).

Allenatore Urban.

Marcatori Gol: 0 – 1 65′ D Kownacki (Assist di G Lovrencsics), 0 – 2 82′ M Gajos (Assist di M Kamiński), G Rossi 90′ (Assist di M Fernández) 1 – 2. Arbitro: Gediminas Mazeika (Lituania). Note: ammoniti Lovrencsics (L), Rossi (F), Tralka (L); al 92’ espulsione diretta per Rebic (F).

Classifica Gruppo I: Basilea 6 punti, Lech Poznan e Belenenses 4, Fiorentina ultima con 3 punti.

Midtjylland-Napoli 1-4.

MIDTJYLLAND (4-4-2): Anderson; Romer, Sviatchenko, Hansen, Novak; Duelund, Sparv, Poulsen, Royer; Pusic (Dal 62’ Onuachu), Rasmussen (Dal 72’Larsen). Allenatore Jess Thorup. NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam (Dall’80 Strinic); Allan (Dal 60’ Hamsik), Valdifiori, David Lopez; Callejon (Dal 64’ Higuain), Gabbiadini, El Kaddouri. Allenatore Sarri.

Marcatori Gol: 0 – 1 19′ José Callejón (Assist di K Koulibaly) 0 – 2, 31′ M Gabbiadini (Assist di Allan), 0 – 3 40′ M Gabbiadini (Assist di O El Kaddouri), 43′ M Pusic (Assist di D Royer) 1 – 3, 1 – 4 90’+4 G Higuaín (Assist di O El Kaddouri). Arbitro: Gozubuyuk (Olanda). Ammoniti: Koulibaly.

Classifica Gruppo D: Napoli primo 9 punti, Midtjylland 6 punti, Legia Varsavia e Club Bruges un punto.